Fabio Canino a Oggi è un altro giorno ricorda Raffaella Carrà: «Era la soubrette della porta accanto»

Fabio Canino a Oggi è un altro giorno ricorda Raffaella Carrà: «Era la soubrette della porta accanto»

A lei ha dedicato il musical "Fiesta": «La Carrà si presentò e riservò tutto il teatro per sè e i suoi amici»

Fabio Canino, ospite a Oggi è un altro giorno, racconta a Serena Bortone lo speciale rapporto con Raffaella Carrà e l'emozione provata durante la prima cena fatta con la showgirl e Gianni Boncompagni: «Dovevo farmi vedere a mio agio, ma in realtà guardavo tutto quello che faceva la Carrà. Se mangiava, mangiavo anch’io. Quando ha smesso di mangiare, ho smesso anch’io, poi a casa ho proseguito la cena perché avevo fame!».

 

 

Leggi anche - Francesca Neri a Ti sento con Pierluigi Diaco: «Non so se farò ancora l'attrice». La drammatica rivelazione

 

Il giurato di Ballando con le Stelle ha ricordato Raffaella Carrà, deceduta il 5 luglio scorso, che per lui rappresenta un mito, definendola «la soubrette della porta accanto». «Da bambino - racconta -, m’immaginavo che era la vicina che bussa alla porta, apri e c’è lei con le sue spalline che dice: ho finito il sale. La guardavo il sabato sera dopo Carosello».

 

E proprio in virtù della stima per la Carrà, Canino ha deciso di studiare recitazione, dedicandole poi lo spettacoloFiesta”, scritto con Roberto Biondi e Paolo Lanfredini. Nel musical tre amici si incontrano tutti gli anni il 18 giugno, data di nascita di Raffaella, dando una festa. Inaspettatamente anche Raffaella Carrà si presentò a teatro a vedere lo spettacolo: «Riservò tutto il teatro per sé e i suoi amici, c’erano Sergio Japino, Gianni Boncompagni, Marisa Laurito… E volle pagare i biglietti». 

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 19 Ottobre 2021, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA