Eurovision, il look degli ucraini Kalush nasconde dei simboli: ecco quali sono

Eurovision, il look degli ucraini Kalush nasconde dei simboli: ecco quali sono

La loro esibizione all'Eurovision è un modo per esprimere una posizione e mandare un messaggio di resistenza.

I Kalush rappresentano l'Ucraina all'Eurovision e, durante l' esibizione, non passa inosservato il loro look. Con il loro brano "Stefania", dedicato alla madre del cantante e a tutte le famiglie ucraine, bombardate dai russi, i cantanti della band hanno cantato con un abbigliamento tipicamente ucraino: dal cappellino rosa fucsia ai gilet, ogni dettaglio è ispirato a simboli e tradizioni antiche.

 

Leggi anche > Eurovision 2022, diretta prima semifinale 10 maggio: super ospite Diodato. In gara 17 Paesi

 

Il frontman Oleh Psiuk indossa un gilet pieno di ricami appartenente alla tradizione degli Hutsul, una popolazione che vive in zone rurali dell'Ucraina. Spicca il suo cappellino da pescatore rosa fucsia, un simbolo che lo contraddistingue. Singolare è anche l'abbigliamentio degli altri membri della band, vestiti da Molfars, cioé da maghi sciamani e guaritori del popolo Hutsul.

 

Il nome della band, Kalush Orchestra, è il nome della città in cui è nato il leader del gruppo Oleh Psiuk. Il legame con la terra d'origine è tanto più forte ora che l'Ucraina resiste in una sanguinosa guerra: la loro esibizione all'Eurovision è un modo per esprimere una posizione e mandare un messaggio di resistenza. Infatti, tutti i membri del gruppo indossano anche qualcosa di nero, il colore simbolo del lutto, ma anche della terra, e di rosso,  simbolo di amore, sangue e sofferenza.

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 10 Maggio 2022, 22:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA