Denise Pipitone, l'indiscrezione a Storie Italiane: «L'autore della lettera anonima potrebbe aver parlato con l'avvocato di Piera Maggio»

Denise Pipitone, l'indiscrezione a Storie Italiane: «Forse l'anonimo ha parlato con l'avvocato di Piera Maggio»

La persona che ha detto di aver visto Denise Pipitone chiedere aiuto il giorno del rapimento, quando era in macchina con tre persone, si sarebbe fatta avanti. Secondo alcune indiscrezioni, come riportato durante il programma Storie Italiane, il testimone sarebbe andato dall'avvocato Frazzitta, che segue da anni il caso della scomparsa della bimba di Mazara del Vallo.

 

Leggi anche > Denise Pipitone, a Chi l'ha visto la strana intercettazione di Jessica Pulizzi. Il mistero dell'ex: «Non l'ho più vista»

 

La lettera anonima che denunciava dopo 17 anni quello che è accaduto alla bimba, è arrivata proprio allo studio dell'avvocato. Poi, secondo un'indiscrezione, per ora non confermata da nessuno, nemmeno dal legale della Maggio, quello stesso teste avrebbe parlato in seguito a un appello fatto proprio dallo stesso avvocato. Il caso continua ad essere avvolto da un alone di mistero tra smentite e indiscrezioni. Tra le smentite appare anche quella dell'ex fidanzato di Jessica Pulizzi, che aveva affermato che la sorellastra di Denise avrebbe detto di volerla far pagare a Piera Maggio per quello che aveva fatto alla sua famiglia. Oggi l'ex però smentisce tutto: «Non la credo in grado di fare una cosa simile. Non ho paura, reputo Jessica una brava ragazza, non ho niente da dire».

 

Piera Maggio, proprio a Storie Italiane, ribadisce però di non avere notizie sul caso, nemmeno conferme su quelli che dovrebbero essere i nuovi indagati: «Cerco di essere fiducioso, ma le esperienze passate non mi aiutano. Non voglio pronunciarmi se non vedo atti concreti».


Ultimo aggiornamento: Sabato 29 Maggio 2021, 16:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA