Dania Mondini, la giornalista del Tg1 fa causa ai superiori: «Messa in stanza col collega petomane per punizione»

Dania Mondini, la giornalista del Tg1 fa causa ai superiori: «Messa in stanza col collega petomane per punizione»

La giornalista del Tg1 Dania Mondini ha denunciato i suoi superiori in Rai per averla messa in stanza con un collega che non riesce a trattenere flatulenza e eruttazioni. Il caso, di cui si legge su Repubblica, è finito in procura a Roma, dove è stato aperto un fascicolo per stalking. 

La sentenza che fa discutere: «Definire un uomo pelato è molestia sessuale»

Sono cinque i giornalisti denunciati dal mezzobusto dell'ammiraglia Rai che all'epoca dei fatti - la vicenda risale al 2018 - ricoprivano ruoli di dirigenza e si tratta di Filippo Gaudenzi, Marco Betello, Piero Felice Damosso, Andrea Montanari e Costanza Crescimbeni. 

Secondo la ricostruzione che avrebbe fornito la Mondini, i superiori l'avrebbero "punita" per alcune frizioni relegandola nella stanza con il collega incapace di contenere le flatulenze. La cronista si sarebbe opposta alla decisione rifiutando di trasferirsi, scatenando una serie di ritorsioni. Da qui la decisione di denunciare tutto in procura. Dei sei colleghi ascoltati, però, solo una giornalista conferma la versione della presunta vittima. La procura ha chiesto l'archiviazione per il reato di stalking, paventando semmai quello di mobbing, ma il procuratore generale Marcello Monteleone ha avocato a sé l’inchiesta decidendo di continuare a indagare. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 14 Maggio 2022, 11:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA