Dallo sport con furore. Le nuove sfide dei conduttori Tv
di Marco Castoro

Dallo sport con furore. Le nuove sfide dei conduttori Tv

I giornalisti lo sanno bene. Da giovane come cominci a frequentare una redazione nel ruolo di galoppino c’è lo sport che ti aspetta (all’inizio quello minore) per poi approdare - a fatica e dopo una lunga gavetta - ai “pezzi” un po’ più importanti di cronaca e politica. La regola non sfugge neanche ai giornalisti e conduttori tv.

Hanno cominciato a farsi apprezzare con lo sport, tra gli altri, Antonella Clerici, Alba Parietti, Maria Teresa Ruta e tutto sommato anche Fabio Fazio con Quelli che il calcio. La Parietti con Galagoal si mise in luce al pubblico televisivo (indimenticabili le sue gambe accavallate con lei seduta su un altissimo sgabello). Ha condotto le prime due edizioni affiancata da José Altafini e Massimo Caputi. Prezioso il contributo tecnico della amica del cuore Paola Ferrari, nel ruolo competente di suggeritrice di Alba. Antonella Clerici dal 1989 al 1995 ha condotto Dribbling su Rai 2 assieme a Gianfranco De Laurentiis, poi sempre con il giornalista sportivo a suo fianco anche Domenica Sprint e la Domenica Sportiva. La più longeva delle trasmissioni della Rai è stata condotta anche da Maria Teresa Ruta, al fianco di Sandro Ciotti.

Fin qui il passato ma la tradizione prosegue anche al presente. Ilaria D’Amico e Pierluigi Pardo sono due dei volti più noti per gli appassionati sportivi. Ma nella prossima stagione tv li vedremo anche alle prese con programmi di attualità. Questo non significa che appenderanno al chiodo gli scarpini, tuttavia potrebbe essere un trampolino di lancio verso nuovi traguardi e nuove sfide. Nel frattempo Piero Chiambretti ha già indossato la tuta del suo Torino per condurre Tiki Taka. E Diletta Leotta (dopo Sanremo) scalda i muscoli. Hai visto mai che pure per lei non ci sia un nuovo programma da condurre... Non sportivo, ovviamente. 
Ultimo aggiornamento: Domenica 16 Agosto 2020, 09:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA