Maneskin, la sorpresa dei Cugini di Campagna a "Oggi un altro giorno": messaggio "cantato"

I Cugini di Campagna ospiti di Serena Bortone tornano sulla diatriba con i colleghi Maneskin, rei di aver copiato i loro outfit

Video
di Danilo Barbagallo

I Cugini di Campagna ospiti di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno”. I Cugini di Campagna ultimamente sono stati protagonisti di una polemica con i Maneskin, accusati di aver copiato il loro look nelle esibizioni live in giro per il mondo.

 

 

 

 

I Cugini di Campagna ospiti di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” su RaiUno (Foto: da video)

 

 

 

 

 

I Cugini di Campagna, a "Oggi un altro giorno"

 

 

I Cugini di Campagna ospiti di Serena Bortone a “Oggi è un altro giorno” su RaiUno dopo le polemiche con i Manenskin. Il gruppo accusa i giovani colleghi di aver copiato il loro look: «l designer, non loro - hanno spiegato -  sono stati molto bravi e hanno imitato i nostri outfit, come si dice oggi. Gli abbiamo portato fortuna. Damiano David potrebbe essere nostro nipote, è giovanissimo, i componenti del gruppo hanno circa 20 anni.  I Cugini di Campagna hanno utilizzato questo stile dal '75 in poi ed è ispirato alla Cappella Sistina di Michelangelo. Il vestito con la bandiera americane con cui i Maneskin hanno ritirato l’Ema è uguale al nostro usato a New York circa 20 anni fa. Dopo il caso non li abbiamo sentiti, ma milioni dei loro fan ci hanno contattato. Noi abbiamo bloccato tutti, blocchiamo tutti compresa Lady Gaga, anche lei quattro anni fa ha copiato un nostro outfit».

 

I Cugini di Campagna hanno assicurato che gradiscono molto il lavoro dei colleghi  («Ci piacciono, ci siamo sempre lamentati che non ci fosse nessuno di internazionali e loro riempiono finalmente questo vuoto») e gli hanno anche dedicato, per distendere i toni, una versione a cappella modificata di "Marlena" che recita: «Marlena mia, torna a casa tua, che c’è Damiano ad aspettarti tra le mura».

Molto utilizzata nelle loro canzoni la tecnica del falsetto, che ha reso famosi i Bee Gees: «Il falsetto l’abbiamo fatto prima noi - ha precisato Ivano Michetti  - A nove anni già cantavo così nel coro della Cappella Sistina e la tecnica me l’ha insegnata il mio maestro. Quando ho scritto Anima Mia, nel 73, l'ho utilizzata. I Bee Gees già esistevano ma l'hanno iniziata ad usare solo nel 78, noi siamo stati precursori».

 

 

Ora i Cugini di Campagna sono pronti per un lungo tour: «Facciamo concerti in America a Boston, Chicago, Philadelphia e New York, torniamo al Madison Square Garden. Ci hanno chiamato ad aprile e ci vogliono anche in Canada».

Ivano Michetti dei Cugini di Campagna ha infine raccontato in lacrime la battaglia che ha combattuto dopo l’ictus, il coma di 15 giorni e le due operazioni al cuore: «Da sessanta anni mi reco alla Madonna del Pozzo, che in una chiesa vicina a San Silvestro. Tiravo su l’acqua con la carrucola quando ero piccolo... Lei mi ha ripagato. Durante il coma ho parlato solo con lei, mi ha aiutato tantissimo e non dimenticherò mai…».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Novembre 2021, 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA