Cristèl e Romina Carrisi in lacrime a “Oggi è un altro giorno”: «Non è rimpiazzabile»

Cristèl Carrisi si è collegata dalla Svizzera con il programma condotto da Serena Bortone

Cristèl e Romina Carrisi in lacrime a “Oggi è un altro giorno”: «Non è rimpiazzabile»

Cristèl Carrisi e la sorella Romina si commuovo a “Oggi è un altro giorno”. Cristèl si è collegata con il programma condotto da Serena Bortone su RaiUno dalla Svizzera e ha parlato del ritorvato rapporto con la sorella.

L’Idi di Roma apre l’Ambulatorio della Memoria, servizio ambulatoriale rivolto ai pazienti affetti da deficit cognitivo

Cristèl Carrisi e la sorella Romina a "Oggi è un altro giorno"

Cristèl e Romina Carrisi a “Oggi è un altro giorno”

Cristèl Carrisi e la sorella Romina si commuovo a “Oggi è un altro giorno”. Cristèl si è collegata dalla Svizzera, dove vive col marito Davor Luksic e i suoi tre figli, e ha salutato la sorella Romina, ospite fissa del programma di Serena Bortone. Le due si erano allontanate dopo la separazione dei genitori, Al Bano e Romina,  per poi ritrovarsi: «Ho tre figli – ha raccontato Cristèl -  ne ho fatti tre in quattro anni, loro stanno bene, io un po’ meno… Dopo la separazione dei miei genitori sono andata in collegio in Svizzera, era un mio desiderio e volevo allontanarmi dall’Italia per via della situazione in famiglia. Con Romina, che ha deciso di rimanere a Roma, ci siamo perse ma poi ci siamo ritrovate».

Romina ha spiegato poi commossa il legame che la lega alla sorella («E’ il più grande dono che mi ha fatto la vita. Un’amica a cui non devo raccontare il mio vissuto perché ha vissuto con me e me la porto nel cuore»), facendo scendere le lacrime sul volto anche a Cristèl : «Mi sta facendo commuovere perché sento la commozione nella sua voce... E’ stata sempre la mia compagna di viaggio e per sempre sarà lei. E non è rimpiazzabile…».

Romina ha anche ricordato la sorella scomparsa Ylenia: «La sua assenza è una presenza. Ne stiamo parlando di più perché per anni è stato un macigno nel cuore e nelle menti. Pian piano anche grazie alla terapia stiamo cercando di aiutare questo trauma. Abbiamo scoperto altre sfaccettature di mia sorella attraverso delle lettere che abbiamo ritrovato e parlando con un amico che la conosceva. Questo ha avvicinato ancora di più Cristèl e me».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 23 Febbraio 2022, 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA