Ciao Darwin, concorrente paralizzato. Gli insulti mentre era in terapia intensiva

Ciao Darwin, si parla da giorni ormai di Gabriele Marchetti, il 54enne rimasto paralizzato dal collo in giù dopo un incidente avvenuto durante la trasmissione condotta da Paolo Bonolis. Un incredibile dramma, su cui qualcuno ha avuto anche il coraggio di scherzare: sui social infatti il video dell’incidente è diventato fonte di meme, battutine e scherzi di pessimo gusto, come ha denunciato la famiglia.

La concorrente che ha visto Gabriele cadere: «Diceva: "non riesco a respirare"»

Il cugino di Gabriele, Stefano Ambrosetti, al Corriere della Sera ha confessato di provare «un grande rimorso. Sono stato io a proporre a Gabriele di fare il provino per il programma, l’ho messo in contatto con la produzione: gli ho detto ‘vai che ci divertiamo’». Ora la situazione tragica, ma anche una piccola speranza: «Gambe e braccia hanno ancora sensibilità malgrado lo schiacciamento di due vertebre, c’è qualche speranza di ripresa», dice Stefano.



Ma l’amarezza per quei commenti inaccettabili è tanta: «Ho letto frasi vergognose, del tipo ‘ma a cinquant’anni sui rulli non ci puoi andare’, mentre mio cugino giaceva in terapia intensiva. Doveva essere un gioco, ma nessuno ha detto basta». Stefano ne ha anche per la produzione: «Il comunicato di vicinanza è arrivato giorni dopo. Nessuno dica che non erano informati, perché nell’ambulanza per il pronto soccorso c’eravamo io e un collaboratore di Mediaset.»
Venerdì 26 Aprile 2019, 13:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA