Caso Vannini, Chi l'ha visto all'attacco di Storie Maledette? L'intervista a Ciontoli smontata da Sciarelli

Nuove rivelazioni sull'omicidio Vannini a Chi l’ha visto? Ciò che è emerso nella puntata del 10 luglio sembra smontare le dichiarazioni di Antonio Ciontoli, intervistato di recente da Franca Leosini a Storie Maledette.

La redazione ha ripulito l’audio della chiamata al 118: mentre Ciontoli parla con l’operatore al telefono, in sottofondo si sentono i lamenti del povero Marco. A un certo punto si sente il giovane che dice: “Ti prego portami…” La frase potrebbe finire con “via” o “a casa”: in entrambi casi è chiaro che Vannini voleva andare via dall’appartamento dei Ciontoli. Poi la questione delle pistole: dai brogliacci dei carabinieri, emergerebbe che siano state tutto il pomeriggio sul divano e non in un mobile della stanza da bagno come dichiarato da Ciontoli.

Mara Venier, frecciata su Instagram: «Lavori troppo, non hai più 20 anni». E lei risponde così

Dopo la puntata, molti utenti sui social si sono schierati contro la Leosini: “Signora Leosini, che delusione che ci ha dato. La fiducia è una cosa seria. E non ci fidiamo più”.

LEGGI ANCHE: -- Franca Leosini risponde a Federica Sciarelli: le sue parole dopo la polemica sul caso Vannini
Giovedì 11 Luglio 2019, 10:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA