Bonolis "sfotte" il paese di Cencenighe in tv: «Nessuno fa il sindaco perchè si guadagna poco»
di Mirko Mezzacasa

Bonolis "sfotte" il paese di Cencenighe in tv: «Nessuno fa il sindaco perchè si guadagna poco»

CENCENIGHE (BL)  - Le reti Mediaset parlano di Cencenighe (comune retto da un commissario). Ma non in chiave turistica o promozionale. Tutt'altro. L'altra sera l'argomento del programma "Avanti un altro", condotto da Paolo Bonolis su Canale5, ha  creato strascichi polemici. Sul piccolo schermo è sbucato un finto sindaco in fascia tricolore, ma dietro una finestra a sbarre (vedi foto): è stato presentato da Bonolis come Francesco Lione detto Checco Lione, che ha posto la domanda: "A Cencenighe, in provincia di Belluno, nessuno vuole fare il sindaco, perché?" Possibili risposte: 1) Si guadagna troppo poco; 2) Fa troppo freddo; 3) In paese ci sono solo due famiglie. La concorrente ha risposto con sicurezza «perché si guadagna poco». Al che Bonolis: «Come li conosce bene i sindaci,  900 euro e dice che è troppo basso. Con 900 euro il sindaco fallo te».

Tra chi era davanti alla tv anche l'ex sindaco William Faè che assicura: «Sono stato frainteso quando in un'intervista per una tv nazionale dissi che io non mi ricandidavo perchè  lavoro e non posso dedicare tanto tempo al ruolo di primo cittadino che di impegno ne richiede molto. Nel momento in cui si dovevano presentare le liste non avevo accanto una persona (possibilmente pensionato), in grado di farlo  come Elio Chenet, al mio fianco come vice nella precedente legislatura. In quell'intervista - aggiunge - avevo fatto riferimento allo stipendio del sindaco, 1100 euro lordi al mese».
 
Mercoledì 21 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME