Ares Gate, è il turno di Barbara D'Urso: in Procura per la morte di Teodosio Losito

Barbara D'Urso ascoltata in Procura a Roma per la morte di Teodosio Losito

Barbara D'Urso è stata chiamata in Procura nell'ambito dell'inchiesta sulla morte di Teodosio Losito, personaggio chiave dell'Ares-Gate. La conduttrice Mediaset è stata ascoltata come persona informata dei fatti questa mattina a Roma in merito al fascicolo sulla morte del produttore e sceneggiatore. Barbara D'Urso si è occupata del caso durante le sue trasmissioni. 

 

Leggi anche > Fabrizio Corona in carcere, l'avvertimento choc dell'avvocato: «Andrà a morire»

 

Barbara D'Urso in Procura  a ROMA

A convocarla è stato il pm Carlo Villani, titolare dell’inchiesta aperta per istigazione al suicidio dopo le dichiarazioni fatte nel settembre scorso dall’attrice Rosalinda Cannavò, in arte Adua del Vesco, e Morra, durante una puntata del Grande Fratello Vip, sull’esistenza di una setta di cui entrambi avrebbero fatto parte. 

 

Barbara D'Urso e la morte di Teodosio Losito

Nel dialogo, Cannavò, parlando della setta fa un riferimento a Teodosio Losito, produttore e sceneggiatore, trovato morto nella sua casa a Roma l’8 gennaio 2019. Nelle scorse settimane sono già ‘sfilati’ in procura come testimoni Adua del Vesco, Gabriel Garko, Eva Grimaldi, Massimiliano Morra e Giuliana De Sio.


Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Marzo 2021, 23:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA