Ballando con le stelle, il dramma di Veera Kinnunen: «Ho chiesto a Dio di salvare la vita di mio figlio»

La Kinnunen, che è tra le ballerine più amate del programma condotto da Milly Carlucci, parla per la prima volta della paura che ha avuto di perdere il figlio

Ballando con le stelle, il dramma di Veera Kinnunen: «Ho chiesto a Dio di salvare la vita di mio figlio»

La paura più grande di una mamma è quella di rischiare di veder morire il proprio bambino senza poter far nulla, un dramma che Veera Kinnunen ha vissuto sulla propria pelle. La maestra di Ballando con le Stelle, infatti, ha rischiato di perdere il figlio Valter, nato a dicembre del 2021, a causa del Covid.

Raffaella Fico single: «Piero? L'ho lasciato io, si è rivelato una grande delusione»

Ballando con le stelle, il dramma di Veera Kinnunen

Il dramma di Veera Kinnunen

In attesa di vederla tornare su Rai1 per la nuova edizione di Ballando con le StelleVeera Kinnunen racconta per la prima volta il dramma che ha vissuto con il figlio Valter avuto con il judoka Salvatore Mingoia (insieme dal 2020, ndr) e nato a dicembre del 2021.

 

La paura

Una paura enorme per la ballerina svedese che si è confidata con il settimanale Di Più parlado dei giorni più brutti della sua vita. Nei mesi scorsi lei e il suo compagno hanno contratto il Covid senza fortunatamente avere troppi sintomi, purtroppo però non è stato così per il piccolo Valter.

Febbre alta

Il figlio di Veera Kinnunen che non ha nemmeno un anno, purtroppo, ha iniziato a stare male con febbre molto alta tanto da essere costretto al ricovero all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma. La ballerina è stata accanto al figlio giorno e notte: «Non auguro a nessuno un reparto Covid pediatrico - ha raccontato - Non ho mai praticamente dormito, dovevo controllare la febbre. Non avere Salvatore vicino non mi aiutava, sono stati momenti davvero difficili».

Per fortuna dopo pochi giorni la febbre è iniziata a scendere e la Kinnunen ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Due giorni dopo il piccolo Valter è stato dimesso: «Non ho mai provato così tanta paura come in quei giorni. Per questo ho parlato con un Dio che io non ho mai considerato. Grazie a Valter adesso penso a Dio più spesso».


Ultimo aggiornamento: Sabato 20 Agosto 2022, 22:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA