Baby 3: «Quelle ombre di Chiara e Ludovica ci hanno aiutato a crescere»

Video
di Donatella Aragozzini
Nessun segreto dura per sempre, prima o poi la verità viene a galla. È quanto avviene nella terza e ultima stagione di Baby, la serie originale italiana prodotta da Fabula Pictures e ispirata alla vicenda delle prostitute minorenni dei Parioli, disponibile da oggi in streaming su Netflix nei 190 paesi dove è attivo il colosso americano. Nei 6 nuovi episodi le protagoniste Chiara (Benedetta Porcaroli) e Ludovica (Alice Pagani) dovranno fare i conti con le proprie paure, i propri demoni interiori e il giudizio della gente, ma anche con una imminente maggiore età che impone un cambiamento. 

«È una serie in evoluzione, c’è una crescita, da adolescenti a donne – racconta la Pagani – Ludovica si rende conto che deve fare una scelta di maturità, si immagina un futuro diverso e cambia». Entrambi i personaggi, spiega la Porcaroli, «si sentono assolutamente responsabili delle loro scelte e avranno dei conti più o meno difficili da fare». Ma come sono cambiate le attrici, dopo aver vestito i panni di Chiara e Ludovica per tre stagioni? «Personalmente è stata un’esperienza difficile, mi sono dovuta calare nei panni di una ragazza che ha dei chiaroscuri – ammette la Porcaroli – fin da subito mi sono dovuta immergere nelle sue problematiche ed esserle vicina quasi fosse una mia amica, ora ci sarà un naturale distacco ma emotivamente le resto legata. Siamo cresciute anche grazie al fatto che abbiamo sentito una partecipazione abbastanza rara da parte del pubblico, la mia vita è cambiata». 

Anche la Pagani confessa di essere cresciuta insieme alla sua Ludovica: «con lei ho imparato tantissimo, credo che la porterò sempre con me, è un personaggio di forza ma che ha un lato infantile, genuino. Io vengo da una piccola realtà, un paesino, lì c’è molta competizione perché ci sono pochi spazi: Baby mi ha insegnato a empatizzare con il genere femminile, ho iniziato a vedere le donne in maniera diversa e ad amarle di più. Questa è stata la mia crescita in tre anni: ho capito che la competizione tra donne fa male». 

Accanto alle due attrici ritroviamo anche in questa ultima stagione Riccardo Mandolini, Brando Pacitto, Mirko Trovato, Lorenzo Zurzolo, Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi, ai quali si aggiungono Anna Lou Castoldi, Antonio Orlando e Ludovico Succio. Novità dietro la macchina da presa: oltre ad Andrea De Sica e Letizia Lamartire, debutta alla regia di un episodio – il terzo – Antonio Le Fosse dei GRAMS, il collettivo che ha creato la serie e ne ha curato l’intera sceneggiatura.
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16 Settembre 2020, 08:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA