Antonella Clerici racconta i suoi ex mariti: «Ma non c'è due senza tre»

Antonella Clerici è stata sposata ben due volte. Oggi innamoratissima di Vittorio Garrone, che è arrivato nella sua vita dopo gli anni passati con Eddy Martens, papà di sua figlia Maelle (che oggi ha dieci anni), l'ex conduttrice de La prova del cuoco ha alle spalle due matrimoni finiti entrambi allo stesso modo. A raccontarlo è stata proprio lei, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo.

Leggi anche > Antonella Clerici polemica a Verissimo: «Mi hanno tolto la tv, ma in giro non vedo fenomeni». Le frecciatine: «Bentornata a Canale 5»

Leggi anche > Giulia De Lellis, il tradimento di Andrea Damante a Verissimo: «Non sono io a dovermi vergognare»



«Tu sei stata sposata ben due volte», le ha detto la padrona di casa, e Antonella Clerici ha ripercorso le vicende della sua vita sentimentale. Il primo matrimonio è durato davvero poco: si è sposata a 26 anni con un giocatore di basket, Pino Motta, ma a 28 anni il loro amore era già finito. Il secondo matrimonio è arrivato nel 2000, con Sergio Cossa. La Clerici resta sposata per cinque anni, ma «probabilmente il matrimonio è arrivato quando già il sentimento stava scemando», ha detto alla Toffanin.

Leggi anche > Ilary Blasi, una gaffe hot dopo l'altra a Verissimo: «Farfallina? No io ho la...». Gelo in studio, ma la Toffanin insiste

Dopo due matrimoni, ad ogni modo, Antonella Clerici non è stanca della marcia nuziale. E quando la Toffanin le chiede se pensa di sposare Vittorio Garrone lei risponde: «Non ora, ma in fututo mi piacerebbe sposarlo, non c'è due senza tre».

​Antonella Clerici, frecciatine a Verissimo: «Bentornata a Canale 5». E lei: «La tv mi è stata tolta ingiustamente»

Antonella Clerici, ospite di Silvia Toffanin a Verissimo: «Mi manca la tv, me l'hanno tolta ingiustamente e senza motivazione». La conduttrice televisiva, ora consulente in Rai ma senza un programma proprio, dopo 18 anni di conduzione de La prova del cuoco ammette di pensare alla trasmissione (ora condotta da Elisa Isoardi) con molta nostalgia.

«Era da tanto che la pressavo per averla ospite», ha annunciato Silvia Toffanin all'inizio della trasmissione introducendo Antonella Clerici. Che non riesce a trattenere l'emozione e spiega: «Mi manca preparare la trasmissione, mettendoci del mio, ero abituata a cose più importanti. Mi limito a dare consigli, ma ogni conduttrice deve pensare la trasmissione adattandola alle sue idee. Mi dispiace tutto questo, la Rai è una grande azienda e io lavoro lì ormai da 34 anni, ma lì si avvicendano molte persone ed evidentemente c'è chi piace di più ai dirigenti ed è normale che qualcuno ti metta un po' nell'angolo. Eppure, mi guardo intorno e non vedo fenomeni».

«Non chiedevo poi molto, mi ero già allontanata dal quotidiano e ho accelerato tutto dopo la morte di Fabrizio Frizzi. Tre mesi prima di morire era venuto a trovarmi in occasione del mio compleanno, quello che è successo a lui ha accelerato delle scelte che forse avrei dovuto fare con più calma, ma io non sono così. Ho fatto quello che mi sentivo in quel momento» - ha aggiunto Antonella Clerici - «Fino a giugno resterò in Rai, sono un'istintiva e all'inizio avevo avuto la tentazione di prendere e mollare tutto subito. Poi però ho deciso di non prendere decisioni affrettate e approfitto del tempo per riflettere su cosa farò in futuro. Ora penserò al progetto più giusto per me, non importa dove». E tra una battuta e l'altra scambiata con Silvia Toffanin, non mancano le allusioni ad un eventuale approdo su Canale 5 al termine della lunga avventura in Rai. Un'ipotesi, questa, suffragata anche dall'avvicendamento in studio col secondo ospite, Enrico Brignano. Il comico romano, infatti, saluta così Antonella Clerici: «Voglio darti il benvenuto a Canale 5».

Antonella Clerici ha poi parlato della sua vita privata, a cominciare dall'amore per la figlia e dal dolore per l'amato cane Oliver: «Maelle ha dieci anni e ormai è alta come me, sembra più grande ma ha la mentalità di tutte le bambine della sua età. Desideravo tanto una figlia e l'ho avuta, secondo me questo è un piccolo miracolo di mia madre. Oliver se n'è andato lasciando un vuoto incolmabile, non potevo prendere un altro cane che lo rimpiazzasse. Quando ami qualcuno, il dolore per la sua scomparsa è un atto dovuto d'amore».

Si parla poi di amori, passati e presenti: «Sono stata sposata due volte: la prima volta a 26 anni, ma poi mi sono separata a 28 (con l'ex giocatore di basket Pino Motta, ndr). La seconda volta con Sergio, ad un'età più matura, il matrimonio è finito quando il sentimento si era ormai affievolito. Non dico di fare vacanze insieme agli ex, ma è bene mantenere sempre un buon rapporto». Discorso a parte, invece, per Eddy Martens, il papà della sua bimba, con cui ha avuto una storia lunga e importante: «Anche con lui mantengo un buon rapporto, anche ora che sta con Carmen, è una donna che mi piace molto, è fortunato e se la deve tenere stretta. Con lui ho un buon rapporto, è il papà di Maelle e lo sarà sempre». Si parla poi dell'attuale compagno, Vittorio Garrone: «Un amore completo, so che non lo lascerò mai. Sono stata davvero fortunata, non credevo proprio di ritrovare l'amore a questa età».
 
Sabato 14 Settembre 2019, 16:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA