Alessio Boni su Rai1: «In tv sono Piaggio, il papà della Vespa»

di Donatella Aragozzini
La nascita di un'icona che ha portato il made in Italy nel mondo, la Vespa, e la storia dell'uomo che ebbe quella grande intuizione. Il film-tv Enrico Piaggio. Un sogno italiano, coproduzione RaiFiction-Moviheart in onda su Rai1 il 12 novembre, racconta uno dei miracoli italiani degli anni 50, quando l'imprenditore ligure (interpretato da Alessio Boni), per fronteggiare la crisi economica, decide di cambiare la produzione dell'azienda di famiglia, finora attiva nei settori aeronautico, ferroviario e navale. L'incontro con il brillante ingegnere Corradino D'Ascanio (Roberto Ciufoli) porta alla realizzazione di un nuovo mezzo di trasporto a due ruote, agile, a basso costo e con una seduta comoda anche per le donne, appunto la Vespa.
«Questo personaggio lo adoro, io sono un vespista rivela Boni ho avuto la mia prima Vespa a 14 anni e mi ha dato un senso di indipendenza, di libertà totale. Ho ancora una 200 ristrutturata, guai a chi me la tocca. Ai primi provini andavo con quella». Nel film viene raccontata, in maniera romanzata, anche la scelta di marketing che rese celebre e riconoscibile nel mondo lo scooter della Piaggio, ovvero il suo utilizzo nel film Vacanze romane, attraverso il personaggio della segretaria Suso, il cui nome è un chiaro omaggio a Suso Cecchi D'Amico che, con Ennio Flaiano, collaborò alla sceneggiatura della pellicola con Audry Hepburn e Gregory Peck. «Anche noi, come Piaggio, potremmo avere delle idee capaci di cambiare le sorti della nostra Italia prosegue l'attore Dovremmo essere molto più orgogliosi del nostro artigianato e difenderlo con i denti. Davanti al denaro, però, purtroppo, tutti si inchinano». La regia è di Umberto Marino, nel cast anche Francesco Pannofino, Enrica Pintore e Violante Placido. (D. Ara.)
Venerdì 8 Novembre 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA