Ale e Franz in tv con "Fuori tema" su Rai Due tra sketch, teatro e musica: «Vogliamo far ridere in un momento difficile»
di Ferro Cosentini

Ale e Franz in tv con "Fuori tema" su Rai Due tra sketch, teatro e musica: «Vogliamo far ridere in un momento difficile»

«Ci vedrete come Signorine Buonasera, in sala operatoria, nei panni di due papà che vedono i figli giocare al pallone, perfino nel ruolo di due cani al guinzaglio, intenti a discutere dei loro padroni».

 

 

 

E poi, molto ma molto altro, nella folle formula di assoluta libertà che – spiegano Ale e Franz, in arrivo dal 13 aprile con il nuovo show “Fuori Tema”, ogni martedì in seconda serata per otto puntate su Rai2 – «ci ha convinto in un momento in cui non morivamo dalla voglia di fare più tv di quella che già facevamo».

 

L’asso l’ha calato il vicedirettore di rete Fabio Di Iorio: «Ci ha dato carta bianca – spiega Alessandro Besentini in arte Ale  – e a quel punto abbiamo capito che potevamo fare esattamente ciò che volevamo, sfruttando la tv piuttosto che metterci al suo servizio. Non volevamo nemmeno entrare in uno studio televisivo, difatti siamo finiti nella cornice magica del Teatro la Cucina all’interno dell’ex refettorio dell’ospedale psichiatrico Paolo Pini di Milano».

 

Nello show il duo comico milanese consacrato da “Zelig” sfreccia tra i generi: dal cabaret al surreale, dallo stile Monty Phyton al cinema, alla fiction, fino a sfruttare effetti speciali, make up hollywoodiani e riprese con green screen e post produzione. Sarà un martedì di assoluta comicità, quello su Rai2: Ale e Franz raccolgono infatti la staffetta di palinsesto da Enrico Brignano, protagonista prima di loro con “Un’ora sola vi vorrei”. «Sentiamo la responsabilità di tornare a far ridere gli italiani in questo periodo difficile», spiega Franco Villa in arte Franz. Ci sta provando anche uno show come “Lol” su Prime Video, anche se pare creare scontri generazionali.

 

«Io e Ale non lo abbiamo ancora visto – prosegue Franz – Ma ritengo che la comicità non abbia confini regionali, né di età. Ho fatto vedere i Fratelli Marx ai miei nipoti, poco più che ventenni, e sono morti dal ridere». In “Fuori Tema” ci sarà anche teatro («ci vedrete sul balcone di Giulietta e Romeo») e parecchia musica: ogni puntata prevede un ospite musicale, in un’infilata di nomi che vede, in rigorosa sequenza, Michele Bravi, Anastasio, Simone Cristicchi,  Frankie Hi-Nrg, Peppe Servillo, Samuel, Davide Van De Sfroos e Francesco Tricarico. «Con ognuno di loro suoneremo dal vivo – spiega Ale -  insieme a una poderosa band guidata da Filippo Palermo e con il mitico Luigi Schiavone alla chitarra, ma ci sarà anche un curioso interscambio, nel quale scopriremo le seconde e terze passioni segrete di questi artisti. Tricarico, per dirne uno, è un bravissimo pittore. Insomma, non faremo i classici bravi presentatori di ospiti musicali».

 

I venticinque anni di carriera di Ale e Franz passano da questo tv show immaginato per anni, ma anche dai difficili mesi della pandemia: «Grazie al cielo non siamo rimasti fermi – riflette Ale – Io e Franz siamo sempre rimasti in contatto, via telefono e via Zoom, scrivendo questo show insieme agli autori e al regista Elia Castangia, ma anche partecipando alle domeniche di Fabio Fazio. Ad agosto, a Trieste, siamo stati impegnati, all’interno di una bolla, sul set dell’ultimo film di Gabriele Salvatores, ‘Comedians’, che uscirà quando i cinema riapriranno. Ora stiamo lavorando al nuovo show teatrale».


Ultimo aggiornamento: Domenica 11 Aprile 2021, 15:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA