4 Hotel: l'ultima puntata con Bruno Barbieri a Verona
di Ida Di Grazia

4 Hotel: l'ultima puntata con Bruno Barbieri a Verona

Si conclude a Verona la seconda stagione della gara tv 4 Hotel. Nella città di Romeo e Giulietta, Bruno Barbieri è, come sempre, l’ago della bilancia della sfida tra i quattro albergatori locali. La città dell’amore, nota per i suoi tour enogastronomici e per l’Arena, è meta di un turismo variegato. Gli albergatori hanno così risposto con strutture adeguate a ogni esigenza, sviluppando diversi modi di fare hôtellerie: si può soggiornare in un hotel in centro oppure optare per uno dei tanti agroturismi immersi nella natura. A sfidarsi questa settimana Andrea, Luisa, Tamara e Stefania.

Battiti Live, la terza puntata in diretta da Trani: Sul palco Benji & Fede, Sergio Sylvestre e i Giant Rooks
 Chi l'ha Visto, speciale 2019: Otto inchieste nel secondo e ultimo appuntamento estivo​



Colleghi e avversari allo stesso tempo, i  protagonisti di 4 Hotel trascorreranno un giorno e una notte nei reciproci alberghi. Fatto il check-in, Barbieri e gli albergatori sperimenteranno, per ciascun hotel, l’accoglienza, lo stile, la pulizia, i servizi degli hotel e più in generale l’ospitalità di ciascun albergatore. A colazione, dopo il check-out, i concorrenti si giudicheranno l’un l’altro. Per ognuno, un voto da 0 a 10 su 4 categorie: location, camera, servizi, prezzo. E come sempre, anche alla fine dell’episodio ambientato nella città scaligera - domani, giovedì 25 luglio, alle 21.15 su Sky Uno - i voti di Bruno Barbieri potranno confermare o ribaltare il verdetto risultante dai giudizi dei 4 protagonisti di puntata. Al vincitore 5.000€ da reinvestire nella propria attività.


I 4 albergatori:

 

Andrea è il proprietario dell’Hotel Trieste, a due passi dall’Arena. La struttura appartiene alla sua famiglia da molti anni. Si definisce chiacchierone, divertente, socievole, sportivo, amante del rugby e della filosofia. Andrea odia gli hotel business senza carattere e un personale senza empatia con il cliente. Per lui è importante accogliere il cliente in un ambiente bello e di design, con oggetti che possano dialogare con l’inconscio dell’ospite e farlo sentire sempre a suo agio.

 

Luisa è la proprietaria de “I Tamasotti”, una struttura di campagna a metà tra il relais e l’agriturismo sulle colline di Verona. È una veneta doc, senza peli sulla lingua. Ha un carattere molto forte ma si sa anche commuovere quando parla della sua famiglia. La filosofia della struttura è basata sulla cura totale del cliente e dei suoi bisogni, infatti, chi alloggia nella struttura diventa un vero e proprio ospite a casa dei proprietari, dove relax e buon cibo sono garantiti.  Luisa è anche la chef del ristorante.

 

Tamara è la giovane direttrice della Locanda al Vescovo. La parola d’ordine che rispecchia la filosofia della locanda è relax, dalla cromoterapia alla conformazione delle stanze, tutto è studiato per coinvolgere il cliente in un’atmosfera rilassante che risveglia i sensi. Tutto è improntato sulla tecnologia, cromoterapia e sulla massima funzionalità degli spazi, dove antiche mura si fondono ad un design modernissimo. Pur non in centro storico, la locanda si trova in un quartiere molto colorato e vibrante.

 

Stefania è la direttrice dell’Hotel Villa Malaspina, a una ventina di minuti da Verona. È una donna molto professionale, ama il suo lavoro e lo fa con dedizione. Stefania ha lavorato per anni nel mondo della comunicazione, forse proprio per questo ha istruito il suo staff a essere molto empatico con il cliente. 

 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 24 Luglio 2019, 15:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA