La spettatrice si annoia, Servillo si arrabbia: «Se non ti piace vattene». E lei lascia il teatro

La spettatrice si annoia, Servillo si arrabbia: «Se non ti piace vattene». E lei lascia il teatro

La spettatrice è insofferente, Toni Servillo la rimprovera. È successo a Napoli al teatro Bellini venerdì sera: l’attore, protagonista del film premio Oscar La grande bellezza di Paolo Sorrentino, stava recitando nello spettacolo Elvira. Spettacolo che, racconta Repubblica, evidentemente non deve essere particolarmente piaciuto a una spettatrice, che ha dato chiari segni di non gradire quanto stava vedendo.

Tiziano Renzi furioso con Le Iene: «Stai zitto, faccia di m...»



Così Servillo, senza mezzi termini, avrebbe invitato la donna ad abbandonare la sala per non disturbare oltre. «Lo spettacolo volgeva al termine e per tutto il tempo la signora in prima fila si era lasciata andare a plateali segnali di insofferenza - hanno fatto sapere dallo staff dell’attore napoletano - Si rivolgeva ai vicini, gesticolava, faceva capire di annoiarsi a morte. Il pubblico non la vedeva, ma Servillo sì».
 

Così il Gep Gambardella del film di Sorrentino non ci ha visto più, si è interrotto e si è rivolto a lei: «Se lo spettacolo non le piace, non è obbligata a rimanere». E la signora se n’è andata, tra gli applausi del pubblico. Non sarà stata una scena epica come il monologo nel salotto radical chic contro Stefania (video qui in alto), ma per i presenti sarà stata certamente memorabile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA