A Roma la presentazione del cartellone del teatro Golden
di Giancarlo Leone

Teatro Golden di Roma, l'open space sulla scena italiana, da Jannuzzi a Paiella

A dicembre il teatro Golden festeggerà i primi dieci anni dalla sua apertura e dalla messa in scena del suo primo spettacolo. Un traguardo per questo teatro salotto del quartiere San Giovanni, voluto, ideato e diretto da Andrea Maia, un teatro moderno, open space.

Con l’occasione è stato presentato il cartellone della stagione 2019-2020 che si è arricchita di protagonisti, eventi e nuove rassegne e che prevede quest’anno 8 spettacoli in abbonamento e 14 fuori abbonamento. Cominciamo con le novità: due new entry, rispettivamente una tra gli spettacoli in abbonamento e una tra quelli fuori abbonamento.

Dal 14/01 al 2/02, per la prima volta sul palco del Golden ci sarà Gianfranco Jannuzzo interprete dello spettacolo Il siciliano, scritto da Andrea Lolli e Roberto D’Alessandro. «In realtà questo spettacolo si doveva chiamare Siciliano per caso? – ha detto l’autore D’Alessandro – Poi l’abbiamo intitolato Il siciliano. Non è una vera e propria novità: presentammo questo spettacolo in una rassegna estiva di 18 anni fa ed è stato proprio Gianfranco a consigliarmi di rimetterlo in scena. Certo, dopo 18 anni ci abbiamo pensato un pò, ma ho seguito il suo consiglio. E’ il viaggio di un ragazzo siciliano, costretto all’esilio. Per certe vicissitudini di natura amorosa, un tradimento della moglie, lui diventerà peregrino per l’Italia, viaggiatore involontario che gli permetteranno di conoscere delle realtà differenti dalla sua, dialetti, abitudini. Questo è un pretesto per esaltare le capacità istrioniche di Gianfranco Jannuzzo che interpreterà vari personaggi immersi in situazioni comiche. Si ride, ma si riflette anche. Vi sembra poco?».

Per gli spettacoli fuori abbonamento, un’altra new entry: il 6, 20 e 26/01, Emanuela Grimalda sarà l’autrice e la protagonista di Dio è una signora di mezza età. «Mi sono divertita ad immaginare come sarebbe il mondo se Dio fosse una donna – ha detto l’attrice – Sono convinta che Dio deve essere proprio una donna. Ha fatto troppe cose insieme, mentre sappiamo che l’uomo deve fare una cosa per volta, sennò va in tilt. Ma questo è uno spettacolo divertente che parla di noi donne, con le nostre problematiche, le nostre rughe. E poi mi sono posta una domanda: se il diavolo veste Prada, Dio chi lo veste?».

La stagione degli abbonamenti prenderà il via il 24/09, con L’uomo ideale, che vede protagonisti Simone Montedoro, Claudia Campagnola e Toni Fornari. Dal 15/10 si ricompone la coppia artistica Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero, che porteranno in scena la commedia di Pierre Chesnot, Alle 5 da me. Dal 5 al 24/11, Simone Montedoro e Toni Fornari (che cura anche la regia) saranno i protagonisti di A Capodanno tutti da me. Don Chisci@tte, dal 26/11 al 15/12, è il titolo dello spettacolo che vedrà sul palco due beniamini del pubblico, Alessandro Benvenuti e Stefano Fresi. Feste natalizie, dal 17/12 al 12/01, in compagnia di Milena Miconi, Marco Fiorini, Danilo De Santis e Soleil con Doppio misto, scritta e diretta dallo stesso De Santis. Dal 4 al 23/02, Killer per casa, interpretata da Giorgia Wurth per la regia di Massimo Natale. A chiudere la stagione, dal 25/02 al 15/03, Max Paiella, protagonista di un suo inedito show, Il boom!!, un viaggio musicale dove ritroveremo le nostre origini artistiche, sociali e politiche. Altri appuntamenti The Battle of the year, Festival Verghiano, Festival del Teatro Forense, Festival dei laboratori teatrali delle scuole. E poi, fuori abbonamento, gli spettacoli di Roberto Ciufoli, Marco Falaguasta, Dado, Augusto Zucchi, Max Maglione.
riproduzione riservata
Mercoledì 12 Giugno 2019, 21:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA