Prima Scala, sold out e ovazione per l'Anteprima rivolta agli under 30: «15 minuti di applausi»

Prima Scala, sold out e ovazione per l'Anteprima rivolta agli under 30: «15 minuti di applausi»

Tutto il cast super applaudito: e gli applausi, scroscianti, sono andati avanti per 15 minuti. L'Anteprima del Macbeth, l'opera di Giuseppe Verdi che il 7 dicembre inaugurerà la stagione al Teatro alla Scala diretta dal maestro Riccardo Chailly per la regia di Davide Livermore, è stata accolta con entusiasmo dal pubblico under 30, che non ha fatto mancare i suoi applausi, con tanto di ovazione finale.

 

Lo spettacolo, appena concluso oggi 4 dicembre, è frutto del legame tra Teatro alla Scala con il pubblico più giovane. Come ogni anno dal 2008 chi ha meno di 30 anni ha avuto la possibilità di vedere per primo lo spettacolo di apertura della Stagione. Quest’anno sold out da giorni. Nel cast, Luca Salsi, Anna Netrebko, Francesco Meli e Ildar Abdrazakov. Un titolo particolarmente amato dal pubblico e atteso per il prestigio degli interpreti e la spettacolarità di una produzione che promette di essere la versione del nuovo millennio della “fantasmagoria” che Verdi volle per la prima fiorentina del 1847.

 

Il 14 dicembre sarà la volta dell’Anteprima de La Bayadère che anticiperà di un giorno l’inaugurazione della Stagione di Balletto. Per 13 volte in 14 anni (nel 2020 l’epidemia ha imposto la sospensione) l’Anteprima UNDER30 ha registrato il tutto esaurito con circa 2.000 ragazzi per l’Opera e altrettanti per il Balletto e una richiesta di posti sempre molto superiore alle disponibilità. Ormai sono quindi più di 50.000 i ragazzi che hanno partecipato alle anteprime, creando una comunità entusiasta e appassionata. Oggi i ragazzi che assistettero alle Anteprime a fine anni 2000 sono adulti e stanno diventando un nuovo pubblico "adulto" che tramanda poi a nuove generazioni.

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Dicembre 2021, 08:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA