Andrea Rivera non va in vacanza: il monologo al mare è un gioco di parole incredibile

Andrea Rivera, il cantautore e comico romano noto per i suoi giochi di parole, anche in vacanza si è divertito a creare storie al limite dell'assurdo. L'ultima gag viene direttamente dal mare: mentre è a mollo in acqua, i protagonisti delle sue strofe non possono che essere i pesci. Il monologo comincia così: «Non mi ricordo se era luglio o Aragosta, Aragosta...non c'era molta Ombrina. Stavamo a Roma, sotto al Mitile ignoto. C'era gente dalla Sardina, c'era Luccio, Stella, Marina, 'na Ricciola caruccia...». 

Attore e cantautore conosciuto dal grande pubblico grazie alle sue tante incursioni in trasmissioni televisive di successo - lo ricordiamo al fianco di Maurizio Costanzo e Serena Dandini - Andrea Rivera è conosciuto anche per i suoi giochi di parole sui quartieri di Roma, che ha portato anche in teatro.  
Venerdì 31 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME