Alessandra Ferri travolgente Virginia Woolf: il ritorno alla Scala è un trionfo

Alessandra Ferri travolgente Virginia Woolf: il ritorno alla Scala è un trionfo.con 10' di applausi

Travolgente ed emozionante, Alessandra Ferri ha conquistato stasera di nuovo la Scala, dove è stata etoile dal 1992 al 2007, anno in cui annunciò il suo ritiro dalle scene. Oltre 10 minuti di applausi e ovazioni per lei e tutto il cast di 'Woolf works', capolavoro di Wayne McGregor, che il coreografo aveva creato per il Royal Ballet nel 2015, convincendo la ballerina a tornare sul palco da protagonista. In Italia non era mai stato eseguito e il lavoro, basata sulla figura artistica di Virginia Woolf, ma più su sensazioni e stati d'animo che su una vera e propria trama narrativa, è stato accolto da un grande successo.



Applausi anche per il partner di Alessandra, Federico Bonelli, genovano e principal al Royal Ballet, per tutto il corpo di ballo della Scala, tra cui la prima ballerina Nicoletta Manni, e per il direttore d'orchestra Koen Kessels, che solo pochi giorni fa ha saputo di dover sostituire Oleg Caetani, indisposto. In sala tra il pubblico Roberto Bolle, Luciana Savignano, Virginia Raffaelei, Sonia Bergamasco. Ad aprire lo spettacolo le parole della stessa Virgina, nell' unica registrazione esistente del 1937 per un programma radio della Bbc.

Tre atti, quasi due ore di ballo, musiche di Max Richter, Woolf Works è ispirato a tre romanzi della scrittrice, I now, I then (da Mrs. Dalloway), Becomings (da Orlando), Tuesday (da Le Onde). Quest'ultimo è preceduto dalla lettera che Virginia scrisse nel 1941 prima di lasciarsi annegare in un fiume non lontano da casa dopo essersi riempita le tasche di sassi. Aveva da poco compiuto 59 anni e forse nessun altra interprete avrebbe potuto rendere alla perfezione l'estro, la solitudine, l'instancabile vena creativa, l'ossessione dei suoi fantasmi, come la 55/enne Alessandra Ferri, con tutta la perizia e abilità tecnica che ha dimostrato stasera sul palco

Domenica 7 Aprile 2019, 22:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA