Calendario Pirelli, da Nicole Kidman a Uma Thurman: 14 dive senza ritocco

Calendario Pirelli, da Nicole Kidman a Uma Thurman: 14 dive senza ritocco

  • 10
    share
Quattordici dive di Hollywood messe a nudo attraverso l'obbiettivo del fotografo di fama internazionale Peter Lindbergh per il nuovo TheCal2017, il Calendario Pirelli. Hanno posato da Nicole Kidman a Uma Thurman. Tutte rigorosamente al naturale e senza fotoritocco. Tra le attrici scelte per gli scatti ci sono anche Penelope Cruz, Rooney Mara, Helen Mirren, Juliane Moore, Lupita Nyong'o, Charlotte Rampling, Lea Seydoux, Alicia Vidaker, Kate Winslet, Robin Wright, Zhang Ziyi insieme ad Anastasia Ignatova, docente di Teoria politica al Mgimo, l'università statale di Mosca per le Relazioni internazionali, colte nel loro momento più intimo e sensuale. 


Il contesto scelto quest'anno da Pirelli per la presentazione-evento è Parigi, mentre lo shooting è stato realizzato tra Los Angeles, New York, Berlino e Londra. Lindbergh, chiamato per la terza volta a scattare le immagini di TheCal, traccia un nuovo orizzonte del ritratto e guarda all'anima, mettendola "più a nudo del nudo", avvicinandosi alla loro vera identità. Un ideale di perfezione che è irraggiungibile e del quale, ne è certo Lindbergh, le donne vanno liberate. 


"Non volevo donne patinate e perfette" ha spiegato il fotografo, precisando che "è stato molto facile scegliere queste modelle perché sono quelle con più talento che sanno creare sogni. Volevo una bellezza emotiva e penso di esserci riuscito". "Abbiamo cominciato con una conversazione tra me e Peter e gli ho chiesto di fare qualcosa che coinvolgesse anche il nostro stabilimento più progredito perché facesse parte del calendario. Mettere insieme la bellezza con lo stabilimento" ha raccontato Marco Tronchetti Provera ad e vicepresidente esecutivo di Pirelli.


"Anche noi siamo reali, viviamo, contribuiamo e questo è il ruolo delle donne. E molto difficile per le ragazze oggi, in un momento di grandissime sfide. Il modo in cui possiamo aiutarle e' ricordare loro che la vita va avanti, ed è fantastica" dice Mirren. "Mia madre - ricorda Thurman - diceva che la bellezza è quello che la bellezza fa: accettare se stessi e' il primo passo verso la bellezza vera. Amare se stessi e amare gli altri. La ribellione sta tutta in questa gioia".


Martedì 29 Novembre 2016 - Ultimo aggiornamento: 14:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME