The Crown, su Netflix il ritorno della Regina Elisabetta (Olivia Colman) e nella quarta stagione la protagonista è Lady Diana
di Alessandra De Tommasi

The Crown, su Netflix il ritorno della Regina Elisabetta (Olivia Colman) e nella quarta stagione la protagonista è Lady Diana

La Regina sta tornando. Il Premio Oscar Olivia Colman è pronta ad indossare nuovamente scettro e corona di Elisabetta II nella quarta stagione del royal drama The Crown, su Netflix dal 15 novembre. L’attrice britannica ha appena ricevuto il premio alla carriera, il Golden Eye Award al Festival di Zurigo, e si dice entusiasta di quest’ultimo capitolo sotto la sua supervisione. Come da tradizione, sta per passare il testimone ad Imelda Staunton.

GOD SAVE THE QUEEN

Nell’incontro con la stampa internazionale, la sovrana appare elettrizzata all’idea di dar vita ad un periodo storico relativamente recente e vicino all’attualità: “Ricordo perfettamente quegli anni – dice – e forse per questo inizialmente mi è sembrato strano metterli in scena soprattutto perché vediamo la Regina alle prese con decisioni cruciali nella vita dei suoi figli. Una madre li continua a considerare sempre piccoli, ma stavolta noi sappiamo com’è andata e come sono diventati”.

 

 

 

Conoscere la verità storica in questo caso non è un vero e proprio spoiler sulla trama perché buona parte del racconto avviene dietro le quinte del palazzo reale: “In queste nuove puntate arriva Diana Spencer e il fatto di sapere cosa abbia in serbo il destino per lei e per il Principe Carlo un po’ ha influenzato il modo in cui guardiamo all’intero racconto. La mia parte preferita, comunque, non è quella in cui fa la conoscenza del nuovo Primo Ministro, Margareth Thatcher (Gillian Anderson), ma quando – precisa – incontra persone comuni e le ascolta. È in quei momenti che mostra la sua integrità”.

 

LA PAROLA AL PRINCIPE CONSORTE
Il Principe Filippo, nei prossimi episodi, ha un ruolo chiave, come spiega il suo interprete Tobias Menzies: “Diventa subito alleato di Diana, fin da quando viene invitata in vacanza in Scozia, ed è intrigato da come la ragazza sia sveglia e capisce subito la situazione, anche se i reali mettono in scena una specie di test sull’etichetta per i nuovi arrivati”.

 

CUORI INFRANTI
Helena Bonham-Carter, interprete della principessa Margaret, sorella della regina, nota un cambio di rotta per il so personaggio: “Viene un po’ messa da parte della famiglia, come si vede sia nella serie che nella realtà. In parte perché Elisabetta è alle prese con tanti figli, in parte dopo il divorzio e l’operazione per un tumore benigno, ma soprattutto perché la depressione la porta ad essere fragile. Si trova in piena crisi di mezza età, tra relazioni poco soddisfacenti e alla ricerca della propria identità”.

 

UN PASSO VERSO LA CORONA
Mai come in queste puntate il principe Carlo sembra vicino al trono. I doveri di corte lo portano a trovare una moglie in tempi brevi, anche se l’erede non sembra proprio di questo avviso. “Arriva ad accettare – racconta l’attore Josh O’Connor – nel primo episodio in seguito ad un tragico evento e si capisce la natura drammatica della decisione, come e le stelle si fossero allineate perché questo accadesse. Le nozze sono organizzate in fretta, ma in qualche modo si sente dell’affetto nell’aria, il che rende poi l’epilogo ancora più triste”.

 

LA STAR DI CORTE
La freschezza, il carisma e la spontaneità di Lady Diana Spencer regalano una ventata di ottimismo ed emozione nella monarchia perché aprono ad un futuro che ha le tinte del romanticismo nell’immaginario collettivo e del pragmatismo politico in quello dei monarchi. Emma Corrin ha una straordinaria somiglianza con colei che diventerà la principessa del popolo: “Ci sono molte aspettative – dice – e per questo nella serie mettiamo in scena anche la felicità e non solo la tragedia. Mi sono soffermata sull’aspetto della danza perché pare che fosse stato uno dei pochi momenti in cui Lady D si sentisse veramente libera a palazzo, dove la vita era molto diversa da quella che lei fantasticava e raccontava alle amiche. D’altronde aveva incontrato il promesso sposo solo una manciata di volte prima del sì”.

 

L’OSCURO PRESAGIO
Oltre a Camilla Parker-Bowles, un’altra figura femminile ha immaginato come sarebbero andate a finire le nozze, ossia la principessa Anna, sorella di Carlo. “Anna non sta vivendo un bel momento – spiega Erin Doherty – e questo aspetto viene esplorato in questa stagione sfatando il mito per cui un reale vive sempre felice e contento. Non sappiamo cosa lei abbia detto al fratello su queste storiche nozze ma noi abbiamo immaginato che, essendo molto legati, si siano in parte confidati”. A chi le chiede se volesse incontrare o meno la vera principessa risponde subito: “Assolutamente no, ne sarei terrorizzata. A me sembra di conoscerla ormai, ma ovviamente non è così. Sarebbe troppo imbarazzante”. I colleghi, accanto a lei, annuiscono con decisione.

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 12 Ottobre 2020, 10:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA