That Dirty Black Bag, la serie western italiana arriva negli Stati Uniti
di Paolo Travisi

That Dirty Black Bag, la serie western italiana arriva negli Stati Uniti

Dall'Italia all'America, la strada della serialità avvicina i due paesi nel nome del western. Si chiama That Dirty Black Bag, la serie ambientata nel Far West, girata da un giovane regista italiano, Mauro Aragoni, che sbarcherà sulla rete americana AMC+ nella primavera del 2022.

 

La serie può vantare un cast di tutto rispetto, di cui fa parte anche un attore italiano, Guido Caprino, uno dei personaggi chiave della serie Sky, 1992; ma a guidare l'azione sarà il protagonista Dominic Cooper, affiancato da Douglas Booth (The Dirt), Niv Sultan (Teheran), Christian Cooke (The Promise), Travis Fimmel (Vikings) e Aidan Gillen (Il trono di spade).

 

That Dirty Black Bag, composta da 8 episodi, e girata tra Italia, Spagna e Marocco è una serie in cui epica e romanticismo si intrecciano raccontando il lato selvaggio del west americano, reso un'icona pop da tantissimi film, e che vede in Sergio Leone uno dei maestri riconosciuti a livello mondiale, a cui la serie in qualche modo rende omaggio, cercando di catturarne l'ironia, caratteristica poi degli spaghetti western successivi. 

 

La storia ruota intorno agli otto giorni cruciali dello scontro tra Arthur McCoy, interpretato da Dominic Cooper, uno sceriffo dal passato difficile, e Red Bill, cui presta il volto Douglas Booth, un solitario cacciatore di taglie noto per decapitare le sue vittime infilandone le teste in una sacca nera. Nell’universo di That Dirty Black Bag non ci sono eroi, nessuno è invincibile e ogni predatore può diventare preda.
 
 
 
 
 


Ultimo aggiornamento: Domenica 5 Dicembre 2021, 11:23
© RIPRODUZIONE RISERVATA