Petra 2 in arrivo su Sky, ecco da quando. Paola Cortellesi: «Ha difficoltà nei rapporti, ma non se ne cura»

Petra 2 in arrivo su Sky, Paola Cortellesi: «Ha difficoltà nei rapporti, ma non se ne cura»

Video

Sarcastica, moderna, intuitiva, spigolosa, «non è particolarmente empatica e quindi ha questa sua forma di grandissima libertà e questo le crea delle difficoltà nei rapporti ma non se ne cura». Paola Cortellesi attrice e sceneggiatrice (e presto la vedremo debuttare nell'inedito ruolo di regista) torna in azione nei panni dell'ispettore Petra Delicato, la seconda stagione della serie crime è in arrivo su Sky Cinema e Now a partire dal 21 settembre, quattro nuove storie ambientate a Genova, targate Sky Original.

 

Al suo fianco Andrea Pennacchi nei panni del vice ispettore Antonio Monte. Ma vedremo una Petra e un Antonio che, dalla prima stagione una sorta di coppia di fatto, compagni di bevute a fine turno che si appoggiano l'uno all'altro, evolvere nel rapporto: «la possibilità di cambiare vita, di cambiare idea, di cambiare strada. La possibilità di rendersi conto sempre alla ricerca di qualcosa da scoprire». Racconta Cortellesi con a fianco Pennacchi, nel corso della presentazione Sky. «Ci troveremo di fronte a nuovi casi e ci troveremo di fronte a nuovi amori. Il mio personaggio lo vedremo vacillare, lui ha deciso di sposarsi ma chissà, Petra farà nuovi incontri («Lei è andata a letto con il nostro morto?» le chiede Monte «In quel momento era più in forma» è la risposta)».

I quattro nuovi episodi, con la bella regia di Maria Sole Tognazzi, sono scritti da Giulia Calenda, Furio Andreotti e Ilaria Macchia con la collaborazione alle sceneggiature di Paola Cortellesi. Ci porteranno questa volta dentro quattro nuove nuove indagini: un omicidio all'interno di un comprensorio esclusivo, una catena di morti tra i senza fissa dimora, un duplice assassinio durante il Carnevale, il furto di una pistola - e non una pistola qualsiasi. «Forti del loro rapporto ormai consolidato, Petra e Antonio sembrano avere trovato l'equilibrio perfetto. Si potrebbe pensare che non abbiano bisogno d'altro per essere felici, ma la vita riserva sempre delle sorprese». Soprattutto quando si è pronti a rimettersi in discussione, a dare ascolto a un inaspettato, desiderio di cambiamento.

Video

La serie, prodotta da Sky, Cattleya - parte di ITV Studios - e Bartlebyfilm in collaborazione con BETA FILM è tratta dalle opere di Alicia Giménez-Bartlett, edite in Italia da Sellerio. Maria Sole Tognazzi (a lavoro per il suo nuovo film per il cinema, liberamente tratto dal libro di Chiara Gamberale, Per dieci minuti, e scritto con Francesca Archibugi ndr) fa notare: «Petra è uno di quei personaggi che non vorresti mai lasciar andare via e mi mancava, proprio come un'amica. Fortunatamente per noi, il pubblico l'ha conosciuta poco dopo e ne è rimasto colpito tanto quanto me. Delle ragioni per cui ho accettato era poter tornare a lavorare con Paola, che stimo profondamente, a vent'anni da Passato prossimo».

Cortellesi, che ha collaborato alla sceneggiatura, aggiunge: «È la prima volta che giro una seconda stagione (a parte il sequel di un Gatto in tangenziale che è stato un evento eccezionale e di cui ha sempre collaborato alla sceneggiatura), questo perchè Petra Delicato è un personaggio che ho amato moltissimo dal primo momento: il suo animale domestico è un ragno che sostiene essere il miglior amico dell'uomo, perché non chiede niente, non fa niente e mangia una volta al mese. Petra è spiazzante, anticonvenzionale forte ma costantemente alle prese con le sue debolezze, fedele a se stessa ma pronta a mettersi in discussione soprattutto una donna libera che non teme il giudizio altrui. Da lei ci si aspetta che cambi il meno possibile. Invece è unica, anche in questo. Perché Petra cambia. E lo fa non per moda o per convenienza, ma per essere fedele a se stessa e ci riesce anche se mantiene saldo il suo spirito, la sua indole di indipendenza. Così la vedremo attratta da due uomini anche se credeva dopo ben due matrimoni finiti male, di non averne bisogno avendo trovato in Antonio Monte l'uomo ideale quello pronto ad esserci in ogni momento, l'amicizia la loro è una relazione autentica, ma anche lui incontrerà questa donna. Petra è una destabilizzatrice, una in grado di mettere in discussione tutto, per questo non riscuote sempre simpatia, è un'esploratrice della vita e vedremo poi cosa succede».

Video

Le sceneggiatrici Giulia Calenda, e Ilaria Macchia sottolineano: Alla fine della prima stagione, Petra ammette di aver fatto entrare Antonio nella sua granitica solitudine. Ma la vita è sempre pronta a sorprenderci. Petra - molto ironica, va detto -, si aggrappa alla sua solitudine con le unghie e con i denti. La forza della serie e il mediare la parte delle crime, delle giallo con la commedia«. Durante un'indagine, Petra incontra uno psichiatra che la aiuta sul caso della morte di un barbone. Petra inizia una relazione con quest'uomo che, sulla carta, sembra avere tutte le caratteristiche per essere perfetto, ma la loro relazione prenderà una piega inaspettata. E ne avremo le prove quando incontrerà Marco, il padre di una bambina coinvolta in uno dei casi più sconvolgenti che Petra abbia mai affrontato. Nel cast anche Manuela Mandracchia e Francesco Colella, rispettivamente nei ruoli di Beatrice e Marco, due nuovi personaggi. 


Ultimo aggiornamento: Domenica 18 Settembre 2022, 22:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA