Matthew Perry morto, al via l'indagine: si lavora per scoprire chi abbia dato all'attore l'ultima dose di ketamina

L'attore assumeva regolarmente la sostanza a scopi terapeutici, ma ci sono dubbi sull'origine dell'ultima spropositata dose.

Matthew Perry morto, al via l'indagine: si lavora per scoprire chi abbia dato all'attore l'ultima dose di ketamina

di Redazione web

Nuovo capitolo sulla morte di Matthew Perry, conosciuto per la serie Friends dove interpretava Chandler. È stata aperta un'indagine congiunta della polizia di Los Angeles e della Dea (l'agenzia antidroga del governo statunitense) sulla morte del 54enne scomparso lo scorso 28 ottobre. 

Perry fu trovato senza vita nella sua vasca da bagno, in seguito a delle complicazioni che hanno attaccato il cuore e la respirazione dovute all'assunzione di chetamina, che l'attore storico di "Friends" era solito assumere in quanto è sì utilizzata spesso come droga, ma possiede effetti anestetici e antidepressivi.

Matthew Perry, Courtney Cox (Monica) sente ancora lo spirito di Chandler: «È una guida nella mia vita»
 

L'ultima flebo di chetamina

I livelli «pericolosamente alti» di chetamina nel sangue, come si evince dal rapporto dell'autopsia del 15 dicembre, sono stati la causa della perdita di coscienza dell'attore che è poi annegato nella vasca. È noto che Perry si sottoponesse a periodiche infusioni di chetamina per trattare i suoi problemi di salute mentale, tra cui la dipendenza da alcol e droga e la depressione.

Però, l'ultima flebo di chetamina gli sarebbe stata fatta una settimana e mezza prima del suo decesso, per cui, come specifica anche l'esame autoptico, non poteva essere stata quella la dose fatale, dal momento che il farmaco viene smaltito dall'organismo in poche ore.

Inoltre, come viene riportato dal Los Angeles Times, una persona vicina a Perry ha rivelato che l'attore da tempo si stava allontanando sempre di più dalla chetamina. Sul suo corpo non sono stati trovati segni di aghi al momento del ritrovamento. L'indagine è scattata allora per chiarificare la dinamica di quell'assunzione e per scoprire dove e da chi Perry si sarebbe procurato quell'ultimissima dose che lo ha condotto alla morte. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Maggio 2024, 19:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA