Ecco Christian, la serie crime "mistica" di Sky con Pesce e Santamaria
di Michela Greco

Ecco Christian, la serie crime "mistica" di Sky con Pesce e Santamaria

Un uomo qualunque si arrabatta per sopravvivere tra i palazzoni romani del Corviale usando l’unica cosa che ha: la forza fisica. Picchia persone su commissione finché, d’improvviso, non si ritrova con le stimmate e un potere taumaturgico, diventando un santo dei nostri giorni. Si chiama "Christian" ed è il protagonista dell’omonima serie tv prodotta da Sky e Lucky Red, un racconto che declina il miracolo religioso in superpotere alla capitolina grazie al talento di Edoardo Pesce. “Ho inserito nel personaggio – dice l’attore, David di Donatello per Dogman – alcune mie caratteristiche, come l’ironia e il gusto per il cazzeggio. Christian è un ragazzone semplice, per cui la massima felicità è che la mamma stia bene. Gli capita un dono e non sa che farci”.

 

 

Da qui si sviluppa una storia – in sei episodi diretti da Stefano Lodovichi e Roberto “Saku” Cinardi, su Sky Atlantic e Now da venerdì – che si muove tra il soprannaturale e la commedia, tra il crime e il mistico, ancorandosi a uno scenario dominato dalla “Città-Palazzo” alla periferia di Roma. “Abbiamo cercato di creare un mondo originale – spiega il regista – unendo la commedia all’italiana di Monicelli con l’azione di Stallone, con personaggi che cercano risposte a traumi del passato e non si confrontano con i misteri della Chiesa, ma degli esseri umani”. Tra questi anche Matteo, interpretato da Claudio Santamaria nel ruolo di un misterioso postulatore del Vaticano “per cui – dice l’attore – avevo vari riferimenti biblici come San Tommaso, Isacco e l’Arcangelo Gabriele, ma alla fine è un uomo che vive il conflitto interiore insito nel mistero della fede”.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 26 Gennaio 2022, 13:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA