I Maneskin dopo la vittoria a Sanremo 2021: «Da via del Corso a Roma all'Eurovision»

Video

I Maneskin hanno vinto il Festival di Sanremo 2021. Dopo poche ore di sonno, la band romana composta dal cantante Damiano, la bassista Victoria, il chitarrista Thomas e il batterista Ethan, si è collegata con la sala stampa per il primo confronto con i giornalisti da vincitori della kermesse. 

 

Damiano spiega il motivo delle sue lacrime sul palco dell'Ariston: «Nessun senso di rivincita o rivalsa, quello che è successo a XFactor lo abbiamo ampiamente superato. Spesso si pensa che siamo automi senza sentimenti che suonano e basta. Rendersi conto di aver vinto il Festival con questo pezzo ci ha fatto capire che abbiamo fatto qualcosa di molto importante. Erano lacrime di gioia». 

 

Fedez risponde alla polemica sul televoto: «Chiara Ferragni è mia moglie, cosa vi aspettavate?»

 

La scelta del brano, Zitti e buoni, è stata un azzardo per la tradizione sanremese, che poco frequesta il genere. I Maneskin l'hanno motivata così: «Abbiamo portato questo pezzo perché era la perfetta rappresentazione del nostro sound attuale e del disco che arriverà. Abbiamo portato la nostra identità e siamo stupiti per il risultato perché non ci aspettavamo una ricezione veloce da parte del pubblico. Vuol dire che c'è curiosità e entusiasmo, siamo pronti a restituirlo».

 

Sanremo 2021, la delusione di Colapesce e Dimartino e Willie Peyote: «Il premio consegnato in una busta, come al supermercato»

 

«Siamo contenti del feedback della nostra città», ha spiegato la band che ha ricevuto anche i complimenti della sindaca Raggi, «perché abbiamo inizato suonando a via del Corso. Un riscontro incredibile».

 

Per quanto riguarda il futuro, la band ha in uscita l'album Teatro d'ira - Vol. I, la partecipazione all'Eurovision e le prime date nei palazzetti. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 7 Marzo 2021, 14:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA