Sanremo 2021, Donatella Rettore stasera in cattedra: «Uno show Splendido splendente per darvi la scossa»
di Totò Rizzo

Sanremo 2021, Donatella Rettore stasera in cattedra: «Uno show Splendido splendente per darvi la scossa»

«State allerta, saremo radioattivi, emaneremo onde speciali». Rettore torna a Sanremo e stasera all'Ariston accompagnerà La Rappresentante di Lista nella cover della sua Splendido splendente, tra le hit che la accompagnano da una carriera.

 

Sanremo 2021. Il VAR della seconda serata. Barra e Santamaria al bacio. Ma è la Pausini che ha la lingua da cammello


Contenta?
«Emozionata. Qui sono stata in gara quattro volte, la prima nel '74 e l'ultima vent'anni dopo. A 21 anni cantavo di una ragazza che troncava un amore malato per uno più giusto, a 41 la consapevolezza di una donna che dice io sto per i fatti miei poi, se ci va di far qualcosa, ci sentiamo».

 

Sanremo 2021, la classifica generale dopo le prime due serate: Primo Ermal Meta, seconda Annalisa, terzo Irama. Aiello ultimo


Sempre anticonformista.
«Mai puntato alla trasgressione. A dare una scossa, piuttosto, un brivido. Mal sopporto il perbenismo».

 

Sanremo 2021, Achille Lauro con una lunga treccia rossa


Con i ragazzi de LRDL è stata subito sintonia?
«Li trovo fantastici, spaziali. Sono sulla stessa lunghezza d'onda della loro teatralità, del loro senso della messa in scena. D'altronde, sono figlia d'attrice e ho cominciato sulla scena a 15 anni».


Il bisturi tagliente di Splendido splendente è più che mai all'opera tra ritocchini e ricostruzioni.
«È stata sempre vista come una canzone contro la chirurgia estetica. In realtà era solo contro una moda amplificata dai giornali già 40 anni fa. Poi ognuno è libero di fare quello che gli pare, viva la voglia di cambiamento, nel sentimento, nel sesso, tra i generi».


Ci tornerebbe in gara a Sanremo?
«Potrei risponderle: sono un'anziana signora e per me è troppo lungo. Ma il concetto d'età è molto cambiato. Oggi le anziane signore sono delle pazze che vanno ai concerti di Elio e le Storie Tese. O di Rettore».


Cosa dà fastidio all'anziana signora?
«Vorrei vivere in un'Italia migliore. Più rispettosa degli altri, meno ipocrita, meno ostentatamente buonista. Mi piacerebbe poi se trattassimo meglio questo piccolo pianeta su cui viviamo».


La politica?
«No, quella no, no, no e poi no».
Un sogno ancora. Trasgressivo magari
«La deluderò. Un cavallo su cui cavalcare in riva al mare. Mica è trasgressiva la libertà».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 4 Marzo 2021, 15:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA