Sanremo 2021, tentazione Rai: spostare la data del Festival
di Marco Castoro

Sanremo 2021, tentazione Rai: spostare le date del Festival

Non è facile prendere una decisione. Ma la Rai e il suo direttore artistico Amadeus lo devono fare in questi giorni. Il Festival di Sanremo nell’era covid si farà o no nella prima settimana di marzo? Soprattutto alla luce del fatto che il consiglio dei ministri ha prorogato lo stato di emergenza e prolungato il divieto di spostamento tra regioni?

 

In pratica a Sanremo è pressoché impossibile che il Festival si possa svolgere con il pubblico e la sala stampa. L’Ariston potrebbe essere vuoto (o semivuoto) e tutto l’indotto che gira intorno al Festival restare a bocca asciutta, quindi saltare. Con le conferenze stampa e le interviste ai big da remoto.

 

Il Comune di Sanremo sarebbe favorevole a posticipare l’evento verso maggio (o giugno addirittura). La Rai dovrà prendere al più presto una decisione: trasmettere lo spettacolo in tv e portare a casa un ascolto super di 12 milioni di spettatori oppure posticipare l’evento per incassare qualche milione di euro in più con la pubblicità e con le iniziative collaterali. 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 14 Gennaio 2021, 20:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA