Sanremo 2020, ecco qual è la regione italiana più rappresentata al Festival
di Ida Di Grazia

Sanremo 2020, ecco qual è la regione italiana più rappresentata al Festival

Lazio, Toscana, Lombardia e tanta tanta Sicilia. La 70ma edizione del festival di Sanremo giunto alla serata finale è il trionfo dell’Italianità. Ma quali sono le regioni più rappresentate? Abbiamo studiato la carta d’identità degli artisti del Festival ed ecco cosa è uscito.

Leggi anche > Sanremo 2020, la serata finale

 
 


Al Festival di Sanremo 2020 è il trionfo della Sicilia, massimi rappresentanti di questa 70ma edizione sono Fiorello – anzi Rosario Tindaro Fiorello nato a Catania come Diletta Leotta e Amadeus, nato a Ravenna, cresciuto a Verona ma nelle sue vene scorre sangue siciliano… palermitano per l’esattezza. A mantenere alto il vessillo della Trinacria ci pensano anche i cantanti in gara e passiamo dai “boomer” alla Generazione Z di Alberto Urso (Messina) e Levante (Caltagirone).

Leggi anche > 
Sanremo 2020, Amadeus: «Morgan e Bugo non canteranno stasera»​

La regione più presente all’Ariston è il Lazio con otto rappresentanti e che ha come “caposquadra” Tiziano Ferro, che è di Latina, seguito – rigorosamente in ordine di anno di nascita - da Michele Zarrillo (Roma, 1957), Tosca (Roma, 1967), Rancore ( Roma, 1989), Elodie, Achille Lauro (Roma, 1990) e Junior Cally (Roma 1991). Chiude Giordana Angi (1994) che è originaria di Vannes ma vive ad Aprilia.

Sono cinque i cantanti in gara che rappresentano la Lombardia. Anzi dopo ieri sera, almeno per quanto riguarda la gara dobbiamo dire 4 visto che Morgan è stato squalificato dopo aver cambiato il testo della sua canzone e fatto infuriare Bugo che ha abbandonato il palco. Ma torniamo alla nostra speciale classifica. Da Milano abbiamo Francesco Sarcina, in rappresentanza de Le Vibrazioni, e Paolo Jannacci. Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici nucleari è di Albino (Bergamo) e infine Riki di Segrate.

 A pari merito con la Toscana guidata da Piero Pelù (Firenze, 1962), Marco Masini (Firenze 1964), Irene Grandi (Firenze 2964), Francesco Gabbani (Carrara 1982). Chiude Enrico Nigiotti di Livorno classe 1987. Due per il Piemonte con Rita Pavone (Torino 1945) e Bugo (Trecate). Campania, Marche, Puglia ed Emilia Romagna possono mettere la loro bandierina sul Festival grazie alla partecipazione di: Anastasio (Meta di Sorrento, 1997), Raphael Gualazzi (Urbino, 1981), Diodato (è di Asta ma di origini pugliesi, 1981). Chiude la twerking queen Elettra Lamborghini nata a Bologna nel 1994.

Ultimo aggiornamento: Sabato 8 Febbraio 2020, 21:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA