Sanremo 2019, De Santis: «Dimissioni di Claudio Baglioni? Voce assolutamente falsa»

Sanremo 2019, De Santis: «Dimissioni di Claudio Baglioni? Voce assolutamente falsa»

Ci siamo: il Festival di Sanremo 2019 è pronto a partire. A poche ore dalla prima serata dal Teatro Ariston, va in scena la prima conferenza stampa quotidiana di questa edizione del Festival della canzone italiana. I protagonisti incontrano per la prima volta i giornalisti durante la conferenza stampa al Teatro del Casinò di Sanremo.

Rocco Papaleo attacca Belen Rodriguez: «Quando facemmo Sanremo mi rivolse la parola solo sul palco»
Sanremo 2019, Andrea Bocelli di padre in figlio: «Matteo, seguimi sul palco»​



Ore 14: si parla di una questione 'spinosa' come le presunte dimissioni di Claudio Baglioni. Rocco Papaleo si lascia andare ad una battuta distensiva: «L'ho messa io in giro, quella voce...». Teresa De Santis ha però smentito le indiscrezioni riguardanti il direttore artistico del Festival.

Ore 13.45: Rocco Papaleo scherza così, rispondendo alle domande dei cronisti: «Prima di Sanremo non potevo definirmi uomo, ora che ho 60 anni sì. Ritrovo giornalisti, amici, mi godo il bel tempo che dovrebbe durare per tutta la settimana. A sette anni di distanza dal Festival, ho trovato nel Dopofestival la possibilità di esprimermi più liberamente. Ho un bellissimo ricordo dell'Ariston, ma non ne sento più di tanto la mancanza. Posso dire che nel 2012 Belen Rodriguez mi rivolse la parola solo sul palco?».

Ore 13.30: la lista ufficiale dei concorrenti che si esibiranno stasera uscirà intorno alle ore 19. Lo ha annunciato Claudio Fasulo, che ha spiegato sulla scaletta: «Ogni cantante avrà una propria scadenza di voto, un criterio artistico concordato regolarmente con gli artisti e i loro rappresentanti. I 24 concorrenti in gara non sono troppi, ma ci permettono di spaziare attraverso tanti generi. Per la prima volta, Rai Italia trasmetterà il Festival di Sanremo in diretta in tutto il mondo».

Ore 13.25: i protagonisti del Dopofestival rispondono alle domande dei cronisti. Anna Foglietta spiega: «Canteremo insieme, sarà molto stimolante. Definire Rocco Papaleo in una parola? Senza dubbio, un generoso». Il conduttore ha poi spiegato: «Nel nostro piccolo, vogliamo affermare la trasversalità come capacità di fare più cose. Chi ha detto che un attore non può cantare? In passato sono sempre stato bocciato da Sanremo come cantautore, come premio di consolazione mi hanno affidato il Dopofestival, che invece è il premio più grande dal punto di vista espressivo».

Ore 13.15: Teresa De Santis, rispondendo alle domande dei giornalisti in sala stampa, parla così della politica al Festival di Sanremo: «La politica riguarda la vita delle persone, noi vogliamo raccontare situazioni personali ed esprimere la politicità nella contiguità. Sanremo 2019 non sarà anestetico o anestetizzato, non credo che certi testi possano essere fonte di fastidio a chi governa il paese. Siamo in una fase politica complessa, di transizione, che va analizzata per capire chi siamo, da dove veniamo e dove andiamo. Ogni artista esprime la propria politicità interiore».

Ore 13.10: la parola passa a Federico Poggipollini, storico musicista di Luciano Ligabue e membro della Superband, che ha spiegato: «Tutto è nato da un progetto di Luca De Gennaro e Sergio Carnevale, cercheremo di fare un aftershow tipico di quelli alla fine dei live nei club dove noi abitualmente suoniamo».

Ore 13.05: interviene Francesca Montinaro, la scenografa ufficiale del Festival. «Siamo i primi ad arrivare e gli ultimi ad andarcene, il nostro è un grande lavoro. Claudio Baglioni mi ha chiesto di rappresentare l'armonia in scena, la scenografia è un lavoro quasi da prestigiatori. Abbiamo una scenografia tecnologica e computerizzata, fatta di luci. Spero che questa onda che si configura in continuazione vi piaccia» - spiega - «Lo spazio all'interno del teatro apparirà molto più vasto rispetto alle edizioni precedenti, grazie ad un trucco scenico».

Ore 13: la parola passa a Anna Ferzetti e Simone Montedoro, i protagonisti del Primafestival: «Ci sentiamo dei bonificatori che hanno preparato il terreno agli altri. Siamo qui dal 23 gennaio, abbiamo fatto tante cose e abbiamo avuto l'opportunità di verificare il grande lavoro fatto dalla Rai. Siamo invidiosi del Dopofestival perché non abbiamo una superband».

Ore 12.58: prende la parola Anna Foglietta, che annuncia: «La musica sarà centrale nel Dopofestival per volontà nostra e di Claudio Baglioni. Vogliamo che siano i telespettatori a scoprirci, senza fare grandi annunci».

Ore 12.55: il Dopofestival partirà a tarda notte. Il conduttore Rocco Papaleo, che sarà affiancato da Anna Foglietta e Melissa Greta Marchetto, ha spiegato: «Ho già partecipato al Festival, ma potremo approfittare della dimensione notturna e un po' intima del Dopofestival. Sono molto legato ad Anna Foglietta, averla accanto a me è un privilegio. Melissa, invece, è una ragazza effervescente e naturale. Il grande piacere è avere a che fare con staordinari musicisti (la superband composta da Sergio Carnevale, Federico Poggipollini, Roberto Dell'Era, Beatrice Antolini ed Enrico Gabrielli) che mi stanno trascinando nel rock e mi stanno trascinando. Al Dopofestival succederanno cose clamorose».

Ore 12.50: Claudio Fasulo, vicedirettore di RaiUno, ha spiegato la formula generale del Festival. Si parte questa sera alle 20.45 con i primi big in gara e le prime votazioni, così ripartite: 30% sala stampa, 30% giuria demoscopica e 40% televoto. Fasulo ha annunciato i primi superospiti di stasera: Andrea Bocelli col figlio Matteo e Claudio Baglioni, Giorgia, Piefrancesco Favino (che si esibirà in una performance con Virginia Raffaele) e Claudio Santamaria che omaggerà il Quartetto Cetra. La serata durerà fino alle ore 1.15 circa.

Ore 12.45: prende la parola Teresa De Santis, direttrice di RaiUno, che ha ringraziato i giornalisti per la copertura mediatica e ha ricordato il grande lavoro della Rai intorno al Festival. La direttrice del 'primo canale' ha omaggiato anche la scomparsa di Giampiero Artigiani, musicista e autore del brano Perdere l'amore.

Ore 12.40: dopo il photocall di rito, si apre la conferenza stampa con un grande omaggio a Fabrizio Frizzi. Il popolare conduttore Rai oggi avrebbe compiuto 61 anni e tutta la sala stampa si è unita al lungo applauso di tutti i protagonisti di Sanremo 2019.
Martedì 5 Febbraio 2019, 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA