Red Ronnie, la denuncia: «Sdoganare i rapper violenti corrompe i giovani»

Red Ronnie, la denuncia: «Sdoganare i rapper violenti corrompe i giovani»

ROMA - Non c'è pace per Sanremo, sotto tiro per la presenza di Junior Cally, reo di aver confezionato in passato testi sessisti e violenti. Contro il trapper romano e Amadeus, ma soprattutto contro lo sdoganamento in tv di un certo lessico, insorge anche Red Ronnie in un video di oltre dieci minuti pubblicato su YouTube. «Con la sua presenza al Festival ha detto il conduttore, leggendo anche il testo della sua canzone Strega si sdoganano persone di questo genere, come l'altro trapper Skioffi, che partecipa ad Amici e propone testi allucinanti». Come, ad esempio, quello della sua Yolandi, con versi brutali come «Quando il sole cala, sfogo le mie voglie su una piccola Yolandi/ La sbatto contro il muro, tolgo il fondotinta con la forza dei miei schiaffi/ Se lo vuole forte, io glielo do forte forse anche più del dovuto/ Le allargo le cosce e spalanco le porte solo quando avrà goduto».
 



Il palcoscenico di trasmissioni nazionalpopolari come il talent di Canale 5 o il Festival della Canzone di Rai1 - a giudizio di Red Ronnie - amplifica in modo pericoloso questi messaggi: «Lo stesso Junior Cally nel video della canzone di Sanremo picchia una donna!», attacca il conduttore, che non le manda a dire nemmeno al direttore artistico del Festival 2020: «Il signor Amadeus di musica non capisce niente, subisce l'influenza del management di questi cantanti e delle visualizzazioni sul web».

Il pericolo insomma è quello di «corrompere il pensiero dei giovanissimi», sottolinea Red Ronnie, giustificandosi da ogni accusa di moralismo: «Questo mio pensiero non è da vecchi, perché quando ero giovane ho sempre combattuto la droga, facendo domande specifiche a Lou Reed e David Bowie. Io non corro dietro ai consensi, perché si fa del male ai giovani, ma faccio ancora oggi le cose rivoluzionarie».

Red Ronnie chiude ancor più duramente: «Junior Cally verrà sdoganato come le canzoni sulla violenza contro le donne perché Amadeus ha scelto di portarlo a Sanremo. Ed i ragazzini penseranno che è così che si fa: con una canzone che parla di violenza si va a Sanremo. Bisogna denunciare queste persone per istigazione alla violenza perché la musica è una forza per le nuove generazioni».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 23 Gennaio 2020, 09:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA