Sanremo 2022, Drusilla Foer (tra)vestita da Zorro: la stoccata al politically correct

«Un uomo vestito da donna... Troppo complicato, chiamatemi travestita»

Sanremo 2022, Drusilla Foer (tra)vestita da Zorro: la stoccata al politically correct

di Elena Fausta Gadeschi

Dopo i silenzi di Ornella Muti e il monologo di Lorena Cesarini, Sanremo 2022 ritrova il suo centro con Drusilla Foer. La co-conduttrice della terza serata del Festival porta sul palco eleganza e ironia, e l'effetto si vede.

Leggi anche > Le pagelle della terza serata di Sanremo 2022: il voto ai look dei cantanti e non solo. Amadeus è da 8

 

Drusilla Foer a Sanremo 2022.

L'esordio da "sciantosa" è affidato a un look total black da gran sera firmato da Rina Milano. Rinunciando alle grandi firme, la Foer rimane fedele all'atelier fiorentino che disegna per lei un abito in contrasto perfetto con la sua chioma silver.

Ma è nel quadro successivo che la presentatrice dà la stoccata vincente. Travestita da Zorro, Dusilla Foer fa la sua cavalcata trionfale al centro del palco con tanto di cappa, spada e baffi. «Un uomo vestito da donna... Troppo complicato, chiamatemi travestita», spiega maliziosa Drusilla (alter ego femminile dell'attore Gianluca Gori) prima di calare la maschera.

"Dovevo essere la figura scandalosa del Festival, ma non mi sembra che ne manchino – aveva detto stamattina in conferenza stampa –. Anzi forse sono la donnina più normale". E infatti è l'autoironia che fa la differenza.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 3 Febbraio 2022, 23:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA