Mattia Briga scrive su Leggo: «L'ombra della luce»

Mattia Briga scrive su Leggo: «L'ombra della luce»

Facendo zapping nella categoria dei film italiani su Sky, mi sono imbattuto in una copertina che ha subito catturato la mia attenzione: una macchina vintage parcheggiata sul bordo di una strada con tre ragazzi vestiti anni 80 che avanzano a piedi nella nebbia.
Est, un Road Movie, leggo. L'idea del raccontare un viaggio mi è sempre piaciuta e chi segue questa rubrica sa bene quanto sia mio costume scrivere dei viaggi.
Nella didascalia del trailer, noto che uno dei protagonisti è il frontman del gruppo Lo Stato Sociale, Lodo Guenzi, e che la trama si svolge in diversi paesi, tra cui la Romania al tempo della dittatura di Ceausescu.
Mi incuriosisce da morire. Schiaccio play.
Dopo pochi minuti un ensemble di archi mi porta in un'altra dimensione.
Comincio a provare nostalgia, non so se degli anni 80 o della Romania, e mi risulta strano perché in Romania non ci sono mai stato.
È una poesia di Franco Battiato e non la conoscevo.
Difendimi dalle forze contrarie, di notte, nel sonno, quando non sono cosciente.
Scrivo su Google le parole e ottengo il titolo del brano : L'ombra della luce.
Il film è stupendo, vi consiglio di guardarlo.

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Mattia Bellegrandi (Roma, 10 Gennaio 1989) cantante e scrittore, è all'ottavo progetto discografico della sua carriera che vanta inoltre due pubblicazioni editoriali intitolate "Non Odiare Me" (Best Seller, 2015, Ninho De Rua & Rai Eri) e "Novocaina - Una Storia d'Amore e di Autocombustione" (2016 - Ninho De Rua & Rai Eri). La sua collaborazione con Leggo è iniziata nel 2019.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Maggio 2021, 12:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA