Mattia Briga scrive su Leggo: «Notte a piedi sulla Statale»
di Mattia Briga

Mattia Briga scrive su Leggo: «Notte a piedi sulla Statale»

Gianluca venne a trovarmi in Toscana, verso fine Giugno, con l'intenzione di trascorrere un weekend all'insegna del relax, con sveglie tardi, pranzi al mare e camminate sulla riva.
Andai a prenderlo alla stazione a piedi, perché entrambi non avevamo la macchina.
Non gli diedi nemmeno il tempo di salutarmi che subito gli dissi: «Aò, stasera ci stanno i Kraftwerk al Livorno Wave, fanno un festival dentro lo Stadio. Che fai non ce vai?».
«E come ci andiamo?». «Tranquillo, ci porta mio padre in macchina, che poi torna a Roma. Tanto torniamo col treno».
Gianluca inizialmente tendeva ad essere titubante, ma alla fine si faceva trasportare e si fidava sempre. Arrivammo al Festival verso le nove di sera, bevemmo birra e mangiammo panini, ballando sui synth dell'elettronica fino alle tre del mattino.
Quando uscimmo dallo stadio, sfiniti dalla serata, raggiungemmo la stazione di Livorno, scoprendo ovviamente che il primo treno utile sarebbe passato all'alba.
Ebbi quindi un'idea geniale : «Gianlù, saranno 20 chilometri. Facciamocela a piedi, tanto è tutta Aurelia, tra un'ora stiamo a casa».
Lui, come al solito, inizialmente esitò, ma subito dopo ci incamminammo. Ci mettemmo 3 ore e mezza, a piedi su una statale. Gianluca non tornò più a trovarmi in vacanza.
(Das model/Kraftwerk)

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Mattia Bellegrandi (Roma, 10 Gennaio 1989) cantante e scrittore, è all'ottavo progetto discografico della sua carriera che vanta inoltre due pubblicazioni editoriali intitolate "Non Odiare Me" (Best Seller, 2015, Ninho De Rua & Rai Eri) e "Novocaina - Una Storia d'Amore e di Autocombustione" (2016 - Ninho De Rua & Rai Eri). La sua collaborazione con Leggo è iniziata nel 2019.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 7 Maggio 2021, 13:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA