Mattia Briga scrive su Leggo: «Alla frontiera viva l'Italia»
di Mattia Briga

Mattia Briga scrive su Leggo: «Alla frontiera viva l'Italia»

Non è la prima volta che mi trovo a varcare il confine con la Svizzera in auto, ma ogni volta provo un'emozione diversa.
Non che sia attratto particolarmente dal paese in sé, quanto più è il pensiero di oltrepassare una dogana che mi provoca uno stato di rara eccitazione.
Ormai siamo abituati ad abbattere barriere invisibili e abbiamo la percezione di cosa sia un confine solo quando ci applicano un visto sul passaporto.
La Svizzera, non facendo parte dell'Unione Europea, ha ancora una dogana di controllo, perché tecnicamente, anche se stai venendo da Milano e sei in macchina da un'ora, tu stai uscendo dall'Europa.
Di recente ero a Milano per lavoro e sono andato nel Ticino a trovare degli amici. Siccome ero senza macchina, me la sono fatta prestare e mi sono messo in viaggio.
Giunto alla frontiera mi trovo davanti una poliziotta Svizzera in divisa che mi fa cenno di accostare: Ce l'hai la vignetta ?- con forte accento francofono. Serve la vignetta per transitare sul territorio svizzero, sono 45 franch.
Pago. La signora mi attacca un adesivo sul cruscotto dall'interno. Le sorrido. Prego. Adesso può entrare e uscire dalla Svizzera per tutto l'anno.
Forse era ancora arrabbiata per l'Europeo.
Viva l'Italia/De Gregori

 

-----------------------------------------------------------------------------------------
Mattia Bellegrandi (Roma, 10 Gennaio 1989) cantante e scrittore, all'ottavo progetto discografico della sua carriera che vanta inoltre due pubblicazioni editoriali intitolate "Non Odiare Me" (Best Seller, 2015, Ninho De Rua & Rai Eri) e "Novocaina - Una Storia d'Amore e di Autocombustione" (2016 - Ninho De Rua & Rai Eri). La sua collaborazione con Leggo è iniziata nel 2019.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 17 Settembre 2021, 21:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA