Ultimo e la canzone in difesa di Fabrizio Corona ai tempi del carcere: «La giustizia è gettata nel cesso»

di Emiliana Costa
Il Festival di Sanremo è finito da qualche giorno, ma ancora permangono le polemiche sulla classifica finale. Su Leggo.it le ultime novità. La sfuriata di Ultimo con i giornalisti ha fatto il giro del web. E adesso sarebbe usciti nuovi dettagli sul cantante romano, che mal avrebbe digerito il secondo posto al Festival. Il giornalista Carlo Mondonico, ai microfoni di Spoiler- Radio LatteMiele, ha raccontato di quando Ultimo avrebbe dedicato un brano a Fabrizio Corona, dal titolo Un uomo migliore.

Belen: «Voglio un altro figlio, vivo fase particolare». È sempre più vicina a Stefano De Martino

Ecco le parole di Mondonico riportate in un post su Facebook: «Prima di sfanculare i giornalisti Ultimo metteva nel cesso la giustizia italiana. A Sanremo, Ultimo se l’è presa con i giornalisti della sala stampa ma in pochi ricordano quando aveva attaccato la giustizia italiana al grido di «La giustizia è gettata nel cesso» in difesa di Fabrizio Corona. Nel 2015 Ultimo ha scritto e cantato la canzone Un uomo migliore dedicata a Fabrizio Corona, all’epoca detenuto in carcere, prendendo le sue difese. Un brano di denuncia, nel quale compare anche la voce di Giancarlo Giannini, che si manifesta chiaramente contro la giustizia italiana con un ritornello definito da molti offensivo e irrispettoso, che ripete «La giustizia è gettata nel cesso». All’epoca Fabrizio Corona non diede importanza alla canzone a lui dedicata, ma oggi si dichiara il suo primo fan: 'Ultimo sei il numero uno! Sono stato un pirla a non darti importanza'».



Intanto, dopo le sfuriate degli ultimi giorni, Ultimo pare abbia riacquistato il sorriso. E a cena con Antonello Venditti ci scherza su. «Ultimo? Ormai ti chiami Secondo - gli dice ridendo Venditti - Menomale che c'hai un amico come me».
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 19:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA