Il Mondo è Nostro, Tiziano Ferro: «Gli haters li creiamo noi. Che soddisfazione cantare con Sting!»

Video

Venerdì 11 novembre Il Mondo è Nostro, il nuovo album di Tiziano Ferro, sarà finalmente di tutti. Tredici tracce - prodotte dallo stesso Ferro con Marco Sonzini - in cui il cantautore sembra quasi fare i conti con se stesso, affrontando demoni e ombre per trovare zone illuminate.

Tiziano Ferro pubblica il nuovo disco, "Il mondo è nostro" e nel 2023 torna in tour negli Stadi

Tiziano Ferro: «Mi metto a nudo con sincerità. Le offese ricevute? Le ho perdonate, ma...»

Tiziano Ferro: «I miei figli non avranno il passaporto italiano, è una cosa che mi fa soffrire da morire»

«La liberazione assoluta non esiste»

Non un album di «liberazione», però, perché Ferro ci dice subito che «la liberazione assoluta non esiste», ma indubbiamente un progetto consapevole. Complice l'età («Per la prima volta non ho pensato io alla copertina, state attenti quando invecchiate» scherza), ma anche la vita che inevitabilmente si evolve. Tre tracce sono, ad esempio, dedicate al tema della paternità (La Prima Festa del Papà, Mi Rimani Tu e A Parlare Da Zero). E poi c'è un dialogo con la depressione in Addio Mio Amore, i vuoti causati dalla pandemia ne Il Mondo è Nostro, il confronto con se stesso in Quando io Ho Perso Te.

La nostra intervista.
LEGGI ANCHE: Sangiovanni conquista la Spagna sul palco dei Los40 Awards

 

Ultimo aggiornamento: Martedì 8 Novembre 2022, 10:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA