Sfera Ebbasta, è suo l'album più venduto. Nove dischi italiani nella Top 10
di Claudio Fabretti

Sfera Ebbasta, è suo l'album più venduto. Nove dischi italiani nella Top 10

La trap, i talent, il pop italiano. Ebbasta. O quasi. È un panorama sorprendente (ma non troppo) quello che emerge dalle rilevazioni Fimi/GFK - che includono fisico, digitale e streaming premium - sul primo semestre del 2018. Una top ten quasi tutta italiana, dominata da Rockstar di Sfera Ebbasta, seguito da Plume di Irama (vincitore di Amici) e da Fatti sentire di Laura Pausini, unica donna in Top Ten (sono solo 4 tra i primi 30, con Alessandra Amoroso tredicesima, Emma quindicesima, e Giorgia al n.25).



RAP IN PRIMO PIANO
Ma il predominio tricolore non finisce qui, perché, superato il decimo posto occupato da Ed Sheeran con Divide (unico artista internazionale tra i primi 30), ci si imbatte in altri nuovi big nazionali come Salmo, Maneskin, Capo Plaza, Ultimo, Benji & Fede e Gemitaiz.
«La clamorosa affermazione della musica italiana nell'era dello streaming conferma una rivoluzione importante», commenta il Ceo di Fimi, Enzo Mazza. «Otto su dieci degli artisti in top ten album hanno meno di 30 anni: è il risultato degli investimenti che le case discografiche hanno effettuato negli anni della crisi. Si tratta di investimenti che hanno prodotto un cambiamento epocale nella musica italiana insieme con le giovanissime generazioni di fan legate alle nuove tecnologie, come streaming, smartphone e social media», aggiunge Mazza.

CAPOEIRA RECORD
Nei singoli (digitale e streaming premium) a trionfare è il tormentone estivo Amore e Capoeira di Takagi & Ketra feat. Giusy Ferreri & Sean Kingston, cui seguono Perfect di Ed Sheeran e Cupido di Sfera Ebbasta feat. Quavo. Anche in questo caso elevata la penetrazione degli italiani: 7 tracce su 10. I dati EarOne premiano invece Non ti dico no di Boomdabash & Loredana Bertè, come brano più ascoltato in radio nel 2018.
Tra i vinili il gusto si fa più classico, con in vetta l'immortale The Dark Side of the Moon dei Pink Floyd (che vantano altri due piazzamenti nella top ten, con The Wall al quarto posto e Wish You Were Here al sesto).



SANREMO A 2 FACCE
La compilation più venduta, come da tradizione, è Sanremo 2018. Ma «nonostante Baglioni nel 2018 abbia profuso grossi sforzi», come riconosce Mazza, il Festival dal punto di vista discografico «non riesce a superare quella soglia dell'1,5% del mercato discografico alla quale è inchiodato da tempo».
Martedì 8 Gennaio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA