Selvaggia Lucarelli attacca Gabbani: «È un guitto scarsissimo», ma il tweet è un boomerang e i fan del cantante lo difendono

video

«Già Gabbani è un guitto scarsissimo, se poi lo fai salire su un palco dopo #Mahmood gli fai davvero del male». Selvaggia Lucarelli attacca a freddo e senza un'apparente motivazione l'esibizione di Francesco Gabbani ai «Seat Music Awards 2020» di sabato 5 settembre all'Arena di Verona. La giornalista lo ha messo a paragone con Mahmood, dandogli del "guitto scarsissimo" scatenando la reazione dei fan che non si sono fatti attendere. Un tweet che si rivela un autentico boomerang per Selvaggia Lucarelli.

«Peccato che abbia vinto due Sanremo e che venda milioni di dischi», risponde su Twitter un utente ricordando i successi di Gabbani nella categoria nuove proposte del 2016 e tra i big l'anno successivo con il brano Occidentali's Karma. Ma non è l'unico a schierarsi al fianco del cantautore di Carrara. Sono moltissimi i commenti: «Non capisco perché questo insulto gratuito a Gabbani.. sia lui che Mahmood sono dei grandi artisti..», si legge. E ancora: «Selvaggia, condivido quasi sempre ciò che dici, ma stavolta no. Mahmood e Gabbani sono entrambi fantastici. Grandi artisti e tra l'altro, i miei preferiti».
 

 

La Lucarelli è stata presa di mira per la scelta del modo con cui ha criticato Gabbani. «Credo che avrebbe fatto una figura decisamente migliore ad ammettere che Gabbani semplicemente non le piace - scrive un altro profilo sul social - Oltre ad essere evidente da anni, insultarlo definendolo “guitto scarsissimo” è ridicolo. Ne esce molto peggio lei come persona che Gabbani come artista da questo tweet».
 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 7 Settembre 2020, 14:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA