Paolo Rosssi, il saluto di Antonello Venditti. Gli dedicò una strofa di Giulio Cesare: «Era un ragazzo come noi»

Video

«Paolo Rossi era un ragazzo come noi». A ricordare il campione scomparso è Antonello Venditti che sulla sua pagina Facebook mostra una foto con Rossi. Il cantautore ha reso omaggio, con tanto di cuore nella didascalia, al campione dei mondiali del 1982 morto all'età di 64 anni.

 

Leggi anche >  Paolo Rossi, il fratello Rossano: «Ha lottato con coraggio, per collegarsi con la Rai faceva una siringa»

 

Venditti era molto legato alla figura di Rossi, tanto da dedicargli la strofa di una canzone della famosa canzone ‘Giulio Cesare’, pubblicata nel 1986 e cantata dalle generazioni di quel periodo. «Eravamo trentaquattro, adesso non ci siamo più, e seduto in questo banco ci sei tu. Era l’anno dei Mondiali quelli dell’86, Paolo Rossi era un ragazzo come no», recita il verso. Il riferimento è al mondiale del 1986 dove l'Italia si presentò forte della vittoria della volta precednete ma fu eliminata.

 

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Dicembre 2020, 13:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA