Romano, fenomeno Virale: «Io, da Tik Tok a Sanremo. Meglio di un talent, ma che paura»
di Rita Vecchio

Romano, fenomeno Virale: «Io, da Tik Tok a Sanremo. Meglio di un talent, ma che paura»

«Canto l’amore con semplicità e schiettezza». Faccia pulita, di bell’aspetto e diciannovenne, Matteo Romano è tra i più giovani cantanti al prossimo Festival di Sanremo ormai alle porte (su Rai1, 1-5 febbraio), nonché figlio del pianeta TikTok dove si è fatto conoscere con “Concedimi” (35 milioni di stream, 16 mln di views) e “Casa di Specchi”. La canzone, tra le 25 in gara, si intitola “Virale”, titolo che a primo impatto parrebbe giocare con il momento storico attuale che peraltro gli ha dato visibilità proprio pubblicando sui social durante il lockdown le prime cover, ma che invece, spiega, «con la pandemia non ha nulla a che vedere». Il brano è nato da una session con Dardust (alias Dario Faini), Alessandro La Cava (lo stesso autore di Sangiovanni, Noemi, Rkomi) e Federico Rossi (ex duo Benji e Fede). «Una ballad - racconta - che descrive una storia d’amore, o meglio di un litigio dopo l’amore e dell’amore dopo un litigio». 
Di Cuneo, primo di tre gemelli, studia marketing e comunicazione a Milano, «città dove per ora è recluso cercando di evitare il covid come in “Squid Game”, in attesa di partire per Sanremo». Di partecipare al Festival ha sempre sperato, dice. «È il sogno da quando sono piccolo. Sanremo è un’istituzione che si è rinnovata e credo sia il giusto contesto per me. Più di quanto non sia un talent come Amici o X- Factor. Sono gasato e contento di confrontarmi su un palco dove si sono esibiti tanti rappresentanti della musica italiana. Emozione forte, ma anche tanta paura». 
Nella serata delle cover, canterà “Your Song” di Elton John con Malika Ayane, «una delle voci più belle del panorama italiana», diretti dal maestro Valeriano Chiaravalle. Le tre parole chiave che riassumono la sua musica? «Semplicità, analisi di me stesso, potenza. Spero che arrivi a tutti, sia al mio pubblico di TikTok che a quello dell’Ariston». In preparazione un Ep, «che darà forma a un concept». Un feat. con Federico Rossi? «Per ora no». Intanto dal 25 febbraio “Virale” sarà pubblicato in formato 7 pollici: nel lato B, “Testa o croce” il brano di Sanremo Giovani che lo ha portato tra i big.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 28 Gennaio 2022, 18:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA