Ligabue, morto Mario: il gestore del mitico bar di "Certe notti"

Ligabue, morto Mario: il gestore del mitico bar di "Certe notti"

Lutto per Ligabue. È morto a 80 anni Mario Zanni, il barista di San Martino in Rio (Reggio Emilia), reso celebre da Luciano Ligabue. «Ci vediamo da Mario, prima o poi», il verso di “Certe Notti” che lo riguarda. Tutt'ora aperto con un'altra gestione, all'epoca, a metà anni Ottanta, il suo era il bar River di via Forche, piccolo locale di paese, dove Liga e la sua band, agli albori della carriera, si rifugiavano dopo la sala prove per rifocillarsi e passare la serata. 



In quel periodo il rocker di Correggio faceva il ragioniere in una ditta, mentre Mario dava «un colpo di straccio al banco del bar», per citare la canzone a lui dedicata. Il bar poi traslocò nel 2001 in via della Resistenza, dove Mario aveva continuato a dare una mano insieme alla moglie Cordiana alla figlia Elisa, al 'Piccolo Bar'. 

Sulla morte di Mario Zanni c'è un silenzio assoluto della rockstar emiliana sui propri social, mentre la figlia di Mario ha confermato che i due «non si sentivano da tempo», anche se il padre ha nutrito sempre grande affetto per il cantante che ha visto crescere, ancora imberbe.
Ultimo aggiornamento: Sabato 11 Luglio 2020, 20:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA