Leonardo Bocci conquista i social con "Mi so rotto i cojon*": lo stress da polemiche sul Covid con la parodia di "Zitti e buoni" dei Maneskin
di Danilo Barbagallo

Leonardo Bocci conquista i social con "Mi so rotto i cojon*": lo stress da polemiche sul Covid con la parodia di "Zitti e buoni" dei Maneskin

Leonardo Bocci conquista i social con “Mi so rotto i cojon*”, canzone che fa la parodia del brano “Zitti e Buoni” dei Maneskin che è diventato una hit mondiale. Il testo però fa riferimento alla stretta attualità,  con l’emergenza Covid e le numerose polemiche che porta con se.

 

 

Leggi anche > Morto De Donno, suicida il medico della cura plasma iperimmune contro il Covid

 

 

 

 

Leonardo Bocci conquista i social con "Mi so rotto i cojon*"

 

 

Leonardo Bocci, ex degli Actual,  duo comico nato e consacratosi sul web, conquista e fa ridere il social col suo brano “Mi so rotto i cojon*”, parodia del successo dei Maneskin, “Zitti e Buoni”. Nella canzone si parla di attualità con riferimento al Covid, argomento di cui, secondo l’autore, negli ultimi tempi si è discusso anche troppo con continui litigi tra vax e no vax, minacce di coprifuoco, varianti varie, green pass e timore del lockdown col ricordo delle canzoni dal balcone: “Parla la gente purtroppo parla ma non sa di cosa parla – canta Bocci - oddio mi manca l’aria!”.

 

 

 

Una brano molto apprezzato quello di Leonardo Bocci dai follower che, oltre ai like, non hanno mancato di lasciare commenti e di sottolineare che il messaggio che lancia è molto condivisibile: “Fichissima – ha scritto una fan - Rappresenta in pieno tutto l’andamento delle cose . Condivido condivido. Sei un genio”, oppure: “Grandissimo hai colto in pieno lo stato d 'animo”. Tra gli utenti c’è anche chi ritiene che, date le tematiche trattate, il pezzo sia meglio di quello originale dei Maneskin: “Bhe – nota un follower - una versione migliore de quei quattro scappati de casa”.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Luglio 2021, 12:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA