Jova Beach Party: due nuove date a Lignano Sabbiadoro e a Viareggio

Jova Beach Party: due nuove date a Lignano Sabbiadoro e a Viareggio

Due nuove date per il Jova Beach Party, la grande novità dell'estate 2019 che vedrà protagonista Jovanotti. A seguito della clamorosa richiesta, Trident annuncia due nuovi appuntamenti: uno a Lignano Sabbiadoro e uno a Viareggio.

Il Jova Beach Party debutterà come previsto il 6 luglio a Lignano Sabbiadoro e tornerà per un secondo appuntamento sulla Spiaggia Bell'Italia il 28 agosto. A Viareggio invece dopo il sold out del primo appuntamento del 30 luglio, Jova Beach tornerà sulla Spiaggia del Muraglione per il gran finale il 31 agosto.

Un successo clamoroso che rappresenta l'entusiasmo per una proposta che porta l'esperienza collettiva di una giornata di mare musica e divertimento, al centro dell'estate 2019. Le due tappe aggiunte sono state rese necessarie anche per contrastare il fenomeno del Secondary Ticketing. Molti siti non autorizzati infatti, sono già in vendita con i biglietti dello spettacolo di Jovanotti a prezzi esorbitanti (400 euro per Lignano e Viareggio, 150 per Rimini e Albenga).

Trident invita il pubblico a non acquistare i biglietti da questi siti che «non garantiscono la consegna dei biglietti e che danno informazioni false, o comunque non chiare, sui reali prezzi di ingresso, sugli orari e sulle capienze».

Prodotto e organizzato da Trident, Jova Beach Party è un concept unico, una nuova frontiera dell'intrattenimento ed è a fianco del Wwf in una sfida importante per la Natura e per la salute umana: la lotta all'inquinamento da plastica. Jova Beach e il Wwf NaturaPlasticFree Tour, saranno infatti insieme nell'estate 2019 per sensibilizzare l'opinione pubblica e offrire soluzioni concrete su una delle principali emergenze ambientali che sta mettendo a rischio l'equilibrio del mare, molte specie animali e minacciando la salute umana. L'obiettivo è la riduzione e la conseguente eliminazione in tempi brevi della plastica dalle catene alimentari. 

Ultimo aggiornamento: 21:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA