Da "Ma che freddo fa" di Franceschini a "La mia moto" di Provenzano, i ministri svelano i loro primi dischi grazie al gioco del deputato dem Sensi

Da "Ma che freddo fa" di Franceschini a "La mia moto" di Provenzano, i ministri svelano i loro primi dischi grazie al gioco del deputato dem Sensi

Il gioco dei politici italiani su Twitter: da Franceschini a Provenzano, i ministri rivelano qual è stato il loro primo disco. Il deputato del Pd Filippo Sensi ha lanciato dal suo account personale un "giochino" che in poco tempo ha spopolato sul social. Il deputato ha invitato i suoi follower a rivelare quale sia stato il primo disco che hanno acquistato, condividendo la risposta con l'hashtag #primodisco.

 

 

 

Al contest social hanno partecipato tanti volti noti della politica italiana. Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini ha twittato: «Ma che freddo fa. 45 giri di Nada (1969). Ma è che l'amavo». Il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano gli ha risposto subito: «Che invidia. Io Jovanotti, La mia moto (1989). Le so ancora tutte. E no, nemmeno l'amavo».

 

Fa il giro del web anche lo scambio di battute tra Carlo Calenda, candidato sindaco di Roma e il commissario europeo Paolo Gentiloni. Quest'ultimo ha twittato: «Direi l'Isola di Wigh, versione Dik Dik. O affida una lacrima al vento, Adamo». Calenda ha replicato: «E niente eri già così allora Paolo! Musically correct. Buono, quasi dolce. Io Born in the Usa o Cindy Lauper She's no unusual, mi pare». 

 

Twitta anche il ministro della Difesa Lorenzo Guerini: «Harvest di Neil Young su cassetta».

 

 


Ultimo aggiornamento: Domenica 29 Novembre 2020, 09:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA