I Sierra da Roma a XFactor, il ritorno con "Mezze Lune": «La felicità arriva se aspetti il momento giusto»
di Ida Di Grazia

I Sierra da Roma a XFactor, il ritorno con "Mezze Lune": «La felicità arriva se aspetti il momento giusto»

I Sierra da Roma a XFactor, il ritorno con "Mezze Lune": «La felicità arriva se aspetti il momento giusto». Terzi classificati ad X Factor 13 nell’edizione 2019, i Sierra, aka Massimo Gaetano e Giacomo Ciavoni, sono romanissimi e tornano sulla scena dopo il successo di “Enfasi” e “Come mai”, con “Mezze Lune” (Sony Music), un singolo che conferma la loro incredibile capacità di sintetizzare generi diversi in autentici brani pop.

Leggi anche > Maria Teresa Ruta e la confessione in diretta al Grande fratello Vip: «Io e Francesco Baccini abbiamo avuto una storia»

(Ph Marco Cignitti)

 

Togliamo subito un dubbio: I Sierra o La Sierra?

Grazie… facciamo chiarezza! All’inizio eravamo La Sierra che è una catena montuosa, nasce dall’idea di mettere nei nostri pezzi sempre immagini profonde e larghe, e poi ci dava un senso di libertà e grandezza perfetto per quello che volevamo essere. Da quando però X Factor ha caricato il nostro video su YouTube con I Sierra è nata la confusione, e abbiamo deciso di cambiarlo.

Dopo “Enfasi” eravate pronti a decollare e invece è arrivata la pandemia che ha bloccato tutto

Si è frenata tutta l’industria, avevamo tutto un programma pronto che è dovuto saltare. Paradossalmente questo stop ci ha “aiutato” a capire meglio come funziona l’industria musicale. Non volevamo essere quei gruppi che usciti dal talent poi spariscono, ovviamente non volevamo andasse così, abbiamo continuato a lavorare e siamo tornati.

“Mezze Lune” è stata scritta durante il lockdown, da cosa siete partiti?

Nasce da un’idea di un beat su cui abbiamo iniziato a lavorare, era molto californiano, con sonorità americane e chill,e volevamo andare su questa direzione. Abbiamo avuto la possibilità di collaborare con Mr Monkey e con un altro nostro produttore, Niro, ed è uscita fuori questa collaborazione

Il vostro brano inizia così: Sto cercando la felicità ma non la trovo, perché è lei che mi cerca, come dobbiamo leggerla?

È un po’ lo specchio del periodo. Un cane che si morde la coda. Tutti quanti vogliono rinascere in questo 2021 ma la cosa a cui bisogna stare attenti e che se tutti quanti vogliono rinascere poi si crea magari un effetto collo di bottiglia . La frase nasce proprio da quello forse la felicità che tutti cercano non si trova andando a prenderla ma anche aspettando momento giusto.

Samuel ha puntato tutto si di voi ed è stato anche fischiato dal pubblico quando vi ha scelti. In che rapporti siete?

Samuel a X Factor ha proprio fatto una guerra un po' contro tutti per portare avanti il nostro percorso, aveva intravisto in noi un qualcosa che poteva evolversi. Voleva un gruppo che scrivesse ogni settimana un testo nuovo quindi è cascato a pennello con noi. Ci sentiamo ancora e abbiamo un gruppo WhatsApp. Siamo andati a vedere il suo live l'anno scorso a Ostia antica e tra l'altro lui è uscito adesso con il suo disco nello stesso giorno in cui è uscita Mezze Lune che il nostro nuovo singolo, quindi continuano queste fortunate coincidenze. Probabilmente siamo uno dei pochi gruppi che è rimasto in contatto con un giudice perché si è venuta a creare una vera e propria amicizia, più che una semplice roba da talent. Si è creato un rapporto vero con Samuel e di questo siamo contenti perchè ci ha insegnato veramente tanto.

E il NO di Sfera Ebbasta, come lo avete vissuto?

A noi in realtà ci ha spronato tantissimo e a parte tutto aveva ragione. Eravamo troppo emozionati quel giorno, lui ha percepito questa cosa e ce l’ha detto per migliorarci. Infatti quando abbiamo avuto la possibilità lo abbiamo anche ringraziato.

Il video di Mezze Lune è stato girato tra Tufello e Montesacro… i vostri posti. Perché questa scelta?

Volevamo ripartire da casa, con una nuova verve che il 2020 aveva un po’ “macchiato”. Volevamo partire con una traccia più speranzosa e quindi dare quel tocco di semplicità di casa. Il pezzo è molto genuino non ci sembrava il caso di dover fare una sovrastruttura audiovisiva che accompagnasse pezzo. Perciò è molto semplice e molto molto scarno apposta per poterti chiamare un po' l'effetto del quartiere “positive vibe”. Quando esci la mattina, vedi il sole, partono subito le energie positive per cominciare la giornata… volevamo ricreare quella situazione con un effetto di dualismo dato dall’ambiente un po' bucolico del parco.

Questo singolo andrà a comporre poi un album, è finito o è in progress?

Il disco è già scritto stiamo definendo le ultime cose per poterlo confezionare. Uscirà a breve.

Titolo?

Ci stiamo pensando, ma sarà molto in linea con quello che ci contraddistingue. Useremo una parola che ci descriva al meglio ma dobbiamo ancora pensarci bene.

Che aspettative avete su questo singolo?

Che possa farci conoscere meglio sotto l’aspetto sonoro/stilistico di Enfasi, perché quella è stata una traccia che ha preceduto anche il nostro nome. Quando siamo usciti da X Factor ci siamo accorti che la nostra musica viaggiava prima di noi e abbiamo pensato di tornare su quella wawe, per poter avere un filone logico e avere un secondo capitolo. Dopo di chè speriamo di poter tornare presto a fare i live.

Pensate di sperimentare nuove piattaforme e/o realizzare eventi in streaming?

Abbiamo già qualche idea di eventi live su Youtube, ci sono diverse piattaforme che sostengono questo tipo di iniziative. Al momento stiamo anche studiando come poter utilizzare Twitch, anche lì c’è una frontiera che non ci dispiace.

Avete già un account su Twitch?

Ancora no, lo stiamo studiando, ci piace sia il format del gaming che del chatting e vogliamo essere camaleontici anche in questo. Più che altro per compensare l’assenza da Live che ci devasta un po’!

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 2 Febbraio 2021, 16:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA