Gigi d'Alessio: «Ho paura del terremoto che sta mettendo in ginocchio Napoli, è un fenomeno che non riusciamo a controllare»

Il cantante parla del suo ritorno a Sanremo: «Non ci sarò, ma faccio un grande in bocca al lupo a Carlo Conti»

Gigi d'Alessio: «Ho paura del terremoto che sta mettendo in ginocchio Napoli, è un fenomeno che non riusciamo a controllare»

di Redazione Web

Gigi D'Alessio ha timore per la sua terra. Il cantante e produttore musicale lo ha dichiarato durante la conferenza stampa organizzata per la presentazione del suo nuovo album, dal titolo Fra. I giornalisti hanno domandato all'artista quali fossero le sue paure più grandi e lui ha espresso la sua preoccupazione per il futuro di Napoli, ultimamente scossa dai terremoti generati dai Campi Flegrei

«Come uomo adesso ho paura del terremoto che c'è a Napoli perché è un fenomeno che non riusciamo a controllare - ha dichiarato -. Mentre artisticamente forse oggi la paura è quella di venire frainteso, come è successo alla povera Alessandra Amoroso che per una foto negata è stata messa in croce. Noi artisti siamo continuamente ripresi e siamo a rischio di questo, quindi ho paura di non essere capito come persona».

Il nuovo album e Sanremo

Nel corso dell'intervista, il cantante ha spiegato la nascita del progetto e ha chiarito le voci su un suo presunto ritorno a Sanremo. «Il Festival di Sanremo rimane sempre la più bella vetrina per la nostra musica, ma adesso sono concentrato sul progetto del nuovo album - ha dichiarato -.

Io dico che a Sanremo ci devi andare non solo se hai il brano ma anche se hai un progetto. Al momento non ci penso perché ho questo progetto di 'Fra' e ci sarà anche un tour europeo: faremo una ventina di date a fine febbraio ei primi di marzo».

Per il momento, quindi, non vedremo Gigi D'Alessio cavalcare il palco dell'Ariston. «Non è questo il mio progetto - ha spiegato -, ma faccio un grande in bocca al lupo a Carlo Conti che sicuramente farà un grande festival».

La preoccupazione per le nuove generazioni

Alla fine della presentazione, il cantante ha voluto esprimere le sue preoccupazioni nei confronti della nuova generazione, sempre più legata al mondo virtuale e lontana dalla realtà. 

«Sono preoccupato per il futuro dei nostri figli - ha concluso Gigi D'Alessio -. Non sono per niente contento che siano coi social dalla mattina alla sera e quella col telefonino è diventata una dipendenza, lo vivono in tutte le case».

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 24 Maggio 2024, 14:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA